arrow-sharparrowarticle-iconcross-iconlogo-darklogo-whitemenu-leftnot-foundpolygonquiz-iconstar-emptystar-fullstar-half
account-outlineapp-storearrow-leftarrow-rightbell-with-red-dotbellbillcartcautioncheckcheckbox-checked-filled-squarecheckbox-squarechevron-downcircel-green-checkclosecountry-aucountry-brcountry-cacountry-decountry-escountry-frcountry-gbcountry-incountry-itcountry-ptcountry-uscross-iconcubodelete-binedit-penemailexternal-linkfilefilesfilterfoldersfooter-applefooter-facebookfooter-instagramfooter-linkedinfooter-play-storefooter-twittergare-with-red-dotgareglobal-minusglobal-plushome-outlinelinklogoutmenupayment-method0payment-method1payment-method2payment-method3payment-method4payment-method5payment-method6payment-method7play-storepolygonquestion-filesearchsendspinnersuccess-thumps-uptelegramterminalwhats-app
4.6 (460 Voti)

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: Concorso per 8.171 unità

Concorso Ufficio del Processo - Ministero della Giustizia - 8171 posti per laureati

Ministero della Giustizia | 8171 Addetti Ufficio del Processo

INIZIA QUIZ

Ecco i prodotti più richiesti... Provali ora!

Concorso Ufficio del Processo: Esami, selezioni e assunzioni “Ufficio del Processo”

24 min. 06/10/2021 14/01/2022

Uno dei concorsi di maggiore rilievo che si stava aspettando è stato bandito dal Ministero della Giustizia che ha indetto un bando di 8.171 posti da inserire presso le Corti d’Appello e Tribunali italiani, per laureati.

L’obiettivo di queste assunzioni è finalizzato alla gestione degli arretrati presenti negli uffici giudiziari con l’ausilio del PNRR (Piano Nazionale di ripresa e Resilienza), i vincitori del concorso saranno chiamati a svolgere un’importante funzione sotto il profilo della digitalizzazione, ma non solo vista l’ampia preparazione che richiede il concorso in oggetto.

Nel nostro articolo, forniremo tutte le informazioni per partecipare al concorso ufficio del processo fornendovi anche una piccola batteria di quiz concorso Ministero della Giustizia e inoltre, vi segnaleremo dei suggerimenti per affrontare serenamente la prova.

Fatta questa breve premessa, entriamo nel vivo del nostro argomento ma prima d’iniziare vogliamo portarvi a conoscenza della nostra nuova piattaforma dove troverete i simulatori sempre aggiornati per esercitarvi in vista di tutti i concorsi banditi in Italia, in questo caso potrete esercitarvi sui quiz concorso ministero della giustizia.

Potrebbe interessarti leggere anche questi altri articoli:

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: Ufficio del processo cos’è e quale prove svolgere?

Quiz Concorso Ministero della Giustizia - Concorso ufficio del processo per l'assunzione di 8.171 unità di personale

Prima di sviscerare tutto quello che riguarda i requisiti di accesso per questo concorso e i relativi quiz concorso ministero della giustizia, l’esame, lo stipendio, le materie da studiare e tutto quello che ne consegue per il concorso ufficio del processo, è opportuno parlare un po’ di questa nuova figura nata come si può leggere sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia, che prevede la somministrazione di un questionario a risposta multipla, come un progetto di miglioramento e innovazione del sistema giudiziario.

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: Requisiti per l’accesso al concorso

Per l’ammissione ai quiz concorso ministero della giustizia, sono richiesti i seguenti requisiti:

Cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea;

età non inferiore a diciotto anni;

possesso di titolo di studio;

idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;

qualità morali e di condotta di cui all’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;

godimento dei diritti civili e politici;

non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale;

non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;

per i candidati di sesso maschile al concorso ufficio del processo, la posizione riguardo agli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana dovrà essere regolare.

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: Concorso Ufficio del Processo Valutazione Titoli

Questo concorso ufficio del processo, Concorso Ufficio del processo prevede anche la valutazione dei titoli già in possesso dei candidati che andranno sommati al risultato finale dei quiz concorso ministero della giustizia del concorso fino a un max di 15 punti così ripartiti:

a) sino a punti 6,00 per il voto di laurea (con riferimento al titolo di studio conseguito con miglior profitto tra tutti quelli dichiarati per l’ammissione al concorso). Qualora la laurea sia stata conseguita non oltre sette anni dal termine ultimo per la presentazione della domanda i punteggi previsti dalla presente lettera sono raddoppiati, questi superati i quiz concorso ministero della giustizia, verranno aggiunti alla prova finale;

b) sino a un massimo di punti 5,00 per eventuali ulteriori titoli universitari in ambiti attinenti al profilo di addetto all’ufficio per il processo, ricordiamo che anche questo punteggio andrà sommato dopo il superamento dei quiz concorso ministero della giustizia;

c) punti 3,00 per l’abilitazione alla professione di avvocato;

d) punti 3,00 per l’abilitazione alla professione di dottore commercialista ed alla professione di esperto contabile, anche questo punteggio potrà essere sommato una volta superati i quiz concorso ministero della giustizia;

e) punti 4,00 per lo svolgimento, con esito positivo, il tirocinio presso uffici giudiziari ai sensi dell’art. 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, questo punteggio potrà essere sommato al superamento dei quiz concorso ministero della giustizia;

f) punti 2,00 per il servizio prestato quale research officer presso le sezioni specializzate e/o gli uffici giudiziari in materia d’immigrazione, protezione internazionale e liberale circolazione nell’Unione europea, nell’ambito del Piano operativo dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo-EASO.

Concorso Ministero della Giustizia: Codici, sedi e posti disponibili per il concorso ufficio del processo

Superati i quiz concorso ministero della giustizia, i candidati risultati vincitori andranno a occupare una di queste sedi, scelta nel momento della domanda.

Codice CASS-Corte di cassazione: 200 posti;

AN-Distretto della Corte di Appello di Ancona: 140 posti;

Codice BA-Distretto della Corte di Appello di Bari: 306 posti;

Codice BO-Distretto della Corte di Appello di Bologna: 422 posti;

BS-Distretto della Corte di Appello di Brescia: 248 posti;

Codice CA-Distretto della Corte di Appello di Cagliari: 248 posti;

Codice CL-Distretto della Corte di Appello di Caltanissetta: 106 posti;

CB-Distretto della Corte di Appello di Campobasso: 51 posti;

Codice CT-Distretto della Corte di Appello di Catania: 331 posti;

Codice CZ-Distretto della Corte di Appello di Catanzaro: 304 posti;

FI-Distretto della Corte di Appello di Firenze: 446 posti;

Codice GE-Distretto della Corte di Appello di Genova: 251 posti;

Codice AQ-Distretto della Corte di Appello dell’Aquila: 190 posti;

Cod. LE-Distretto della Corte di Appello di Lecce: 303 posti;

Cod. ME-Distretto della Corte di Appello di Messina: 148 posti;

MI-Distretto della Corte di Appello di Milano: 680 posti;

NA-Distretto della Corte di Appello di Napoli: 956 posti;

PA-Distretto della Corte di Appello di Palermo: 410 posti;

PG-Distretto della Corte di Appello di Perugia: 107 unità;

Codice PZ-Distretto della Corte di Appello di Potenza: 125 unità;

RC-Distretto della Corte di Appello di Reggio Calabria: 208 posti;

Codice RM-Distretto della Corte di Appello di Roma: 843 posti;

SA-Distretto della Corte di Appello di Salerno: 218 unità;

Codice TO-Distretto della Corte di Appello di Torino: 401 posti;

TS-Distretto della Corte di Appello di Trieste: 141 unità;

Codice VE-Distretto della Corte di Appello di Venezia: 388 posti.

Ufficio del Processo: Prove da svolgere per 8171 posti

Il concorso in oggetto prevede oltre la risoluzione dei quiz concorso ministero della giustizia, anche una valutazione dei titoli e una successivamente una prova scritta alla quale i candidati parteciperanno esclusivamente mediante strumentazione informatica e piattaforme digitali.

La prova scritta per risolvere i quiz concorso ministero della giustizia, consiste in un test inerente quiz concorso ministero della giustizia di 40 quesiti a risposta multipla da risolvere nell’arco di 60 minuti, con un punteggio massimo attribuibile di 30 punti. La prova si intende superata con un punteggio minimo di 21/30 e verterà sulle seguenti materie:

Diritto pubblico;

Ordinamento giudiziario;

Lingua inglese;

La domanda di ammissione al concorso per sostenere i quiz concorso ministero della giustizia, potrà essere presentata entro le ore 14,00 del 23 settembre 2021, esclusivamente per via telematica attraverso il sistema pubblico d’identità digitale SPID compilando il modulo elettronico sul sistema Step-One 2019, raggiungibile dalla rete internet all’indirizzo https://ripam.cloud, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema, per uno solo dei codici di concorso di cui all’art. 1, comma 1.

Per la partecipazione al concorso e poter risolvere i quiz concorso ministero della giustizia, il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato e deve effettuare il versamento della quota di partecipazione pari a euro 10,00 (dieci/00 euro).

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: Posta elettronica certificata e come attivarla

Per svolgere i quiz concorso ministero della giustizia, come riportato sul bando il candidato avrà necessariamente bisogno di una PEC, Posta Elettronica Certificata, qualorà non dovesse essere in possesso l’apertura è semplice e veloce, questi strumenti sono necessari per la compilazione della domanda.

Sul web, ci sono molti fornitori di questo servizio a un prezzo economico tipo Aruba, Poste Italiane, Libero, Register, ecc… Bisogna andare sulla pagina del gestore scelto, caricare i documenti effettuare il pagamento richiesto e nel giro di 30-60 minuti sarà attivata.

La durata della PEC è di 1 anno oltre il quale bisogna rinnovarla.

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: Posizione economica f1 e stipendio

Come già accennato all’inizio del nostro articolo questo concorso fa parte di uno dei progetti partiti con il Recovery Plan, di conseguenza gli assunti a questo concorso Ministero della Giustizia rimarranno in carica per 2 anni e 7 mesi, al contempo saranno considerati a tutti gli effetti funzionari del Ministero della Giustizia e inquadrati nel profilo di Area III posizione economica F1, quindi percepiranno uno stipendio di circa 1700 Euro/mese lordi.

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: Quiz Concorso Ufficio del Processo

Concorso Ufficio del Processo - Come partecipare al concorso

Arrivati a questo punto, dopo avervi fornito tutte le informazioni indispensabili per l’iscrizione al concorso ministero della giustizia, vogliamo fornirvi una piccola batteria di quiz concorso ministero della giustizia non ufficiale, ad hoc in base alle materie richieste per la preparazione di questo concorso.

Domanda:

A norma del DPR 445/2000 e ss.mm.ii., quale delle seguenti affermazioni NON è corretta?

Risposta:

Tutte le istanze e le dichiarazioni da presentare alla pubblica amministrazione devono essere inviate solo per via telematica;

Domanda:

A norma del DPR 445/2000 e ss.mm.ii., quale delle seguenti affermazioni NON è corretta?

Risposta:

I decreti, gli atti ricevuti dai notai, e tutti gli altri atti pubblici, escluse le certificazioni, possono essere redatti anche in forma promiscua;

Domanda:

A norma del DPR 445/2000 e ss.mm.ii., quale delle seguenti affermazioni NON è corretta?

Risposta:

Sono equipollenti alla carta d’identità il passaporto, il porto d’armi e le tessere di riconoscimento anche senza fotografie se rilasciate da uffici pubblici;

Domanda:

A norma del d.P.R. N. 445/2000, se la formazione di atti falsi è commessa per ottenere l’autorizzazione all’esercizio di una professione o arte, il giudice deve sempre applicare l’interdizione temporanea dalla professione o dall’arte?

Risposta:

No, ma può applicarla nei casi più gravi;

Domanda:

A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni ha autonomia contabile e organizzativa?

Risposta:

Sì, ha autonomia organizzativa e contabile nei limiti del proprio bilancio;

Domanda:

A norma del dettato costituzionale, i membri elettivi del Consiglio superiore della Magistratura durano in carica quattro anni e:

Risposta:

Non sono immediatamente rieleggibili;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art 11 del Codice del processo amministrativo, le misure cautelari perdono la loro efficacia:

Risposta:

Trenta giorni dopo la pubblicazione del provvedimento che dichiara il difetto di giurisdizione del giudice che le ha emanate;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art 18 del Codice del processo amministrativo, il giudice, con l’ordinanza con cui dichiara inammissibile o respinge l’istanza di ricusazione:

Risposta:

Provvede sulle spese e può condannare la parte che l’ha proposta a una sanzione pecuniaria non superiore ad euro cinquecento;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art 18 del Codice del processo amministrativo, la ricusazione si propone:

Risposta:

Almeno tre giorni prima dell’udienza designata, con domanda diretta al presidente, quando sono noti i magistrati che devono prendere parte all’udienza; in caso contrario, può proporsi oralmente all’udienza medesima prima della discussione;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art 23 del Codice del processo amministrativo, le parti possono stare in giudizio personalmente senza l’assistenza del difensore:

Risposta:

Nei giudizi in materia di accesso e trasparenza amministrativa, in materia elettorale e nei giudizi relativi al diritto dei cittadini dell’Unione europea e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 14 del TUE, il Parlamento europeo esercita la funzione legislativa e la funzione di bilancio congiuntamente:

Risposta:

Al Consiglio;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 14 del TUE, il numero dei membri del Parlamento europeo non può essere:

Risposta:

Superiore a 750, più il Presidente;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 15 de TUE, il Consiglio europeo si riunisce:

Risposta:

Due volte a semestre, salvo che non sia convocato in via straordinaria;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 17, L. 195/1958, tutti i provvedimenti riguardanti i magistrati sono adottati, in conformità delle deliberazioni del Consiglio superiore della magistratura, con decreto:

Risposta:

Del Presidente della Repubblica controfirmato dal Ministro della Giustizia, ovvero, nei casi stabiliti dalla legge, con decreto del Ministro della Giustizia;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 17, co. 25, l. N. 127/1997, il parere del Consiglio di Stato è richiesto in via obbligatoria:

Risposta:

Sugli schemi generali di contratti-tipo, accordi e convenzioni predisposti da uno o più ministri;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 17, co. 25, l. N. 127/1997, il parere del Consiglio di Stato è richiesto in via obbligatoria:

Risposta:

Per la decisione dei ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 2, L. 400/1988, i provvedimenti da emanare con decreto del Presidente della Repubblica previo parere del Consiglio di Stato, se il Ministro competente non intende conformarsi a tale parere:

Risposta:

Sono deliberati dal Consiglio dei ministri;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 2, l.N. 241/1990 e s.m.i., entro quale data il responsabile a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso d’inerzia nell’emanazione del provvedimento nei termini deve comunicare all’organo di governo, i procedimenti, suddivisi per tipologia e strutture amministrative competenti, nei quali non è stato rispettato il termine di conclusione previsti dalla legge o dai regolamenti?

Risposta:

Entro il 30 gennaio di ogni anno;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 21-octies della legge n. 241/1990 e s.m.i. Può essere annullabile il provvedimento amministrativo:

Risposta:

Viziato da incompetenza;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 253 TFUE, quale istituzione dell’Unione approva il regolamento di procedura della Corte di giustizia?

Risposta:

Il Consiglio;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 253 del TFUE chi elegge il Presidente e il vice presidente della Corte di giustizia?

Risposta:

La stessa Corte di giustizia tra i suoi componenti;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 253 del TFUE, i giudici designano tra loro il Presidente della Corte di giustizia con un mandato di:

Risposta:

Tre anni;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 253 del TFUE, ogni quanti anni si procede al rinnovo parziale dei giudici e degli avvocati generali della Corte di giustizia?

Risposta:

Ogni tre anni e riguarda la metà dei giudici e degli avvocati generali;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 254 del TFUE i membri del Tribunale di primo grado dell’Unione europea, scelti tra persone che offrono tutte le garanzie d’indipendenza e possiedano la capacità per l’esercizio di alte funzioni giurisdizionali, sono nominati di comune accordo dai Governi degli Stati membri, previa consultazione del Comitato di cui all’art. 255 del TFUE, per un periodo di:

Risposta:

Sei anni;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 285 del TFUE, la Corte dei conti è composta da:

Risposta:

Un cittadino di ciascuno Stato membro;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 288 del TFUE, il regolamento:

Risposta:

Ha portata generale. Esso è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 3 del TFUE, in quale settore l’Unione europea ha competenza esclusiva?

Risposta:

Definizione delle regole di concorrenza necessarie al funzionamento del mercato interno;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 3, l. N. 241/1990, l’obbligo di motivazione è espressamente previsto:

Risposta:

Per gli atti concernenti lo svolgimento di pubblici concorsi;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 30, L. 195/1958, il Consiglio superiore della magistratura scade al termine del quadriennio. Chi esercita le funzioni del CSM finché non si insedia il nuovo Consiglio?

Risposta:

Quello precedente;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 55-bis TUPI, chi provvede ad irrogare le sanzioni disciplinari ai lavoratori?

Risposta:

Per il rimprovero verbale, il responsabile della struttura presso cui presta servizio il dipendente, negli altri casi l’ufficio per i procedimenti disciplinari;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 55-quater, D.Lgs. N. 165/2001, quale sanzione disciplinare è prevista in caso di reiterata violazione di obblighi concernenti la prestazione lavorativa, che abbia determinato l’applicazione, in sede disciplinare, della sospensione dal servizio per un periodo complessivo superiore a un anno nell’arco di un biennio?

Risposta:

Licenziamento con preavviso;

Domanda:

A norma del disposto di cui all’art. 68 del TFUE, chi definisce gli orientamenti strategici della programmazione legislativa e operativa nello spazio di libertà, sicurezza e giustizia?

Risposta:

Il Consiglio europeo;

Domanda:

A norma del disposto di cui l’art. 119 della Costituzione, le Regioni: Risposta:

Dispongono di compartecipazioni al gettito di tributi erariali riferibile al loro territorio;

Domanda:

A norma dell’art. 297 del TFUE sono pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell’UE:

Risposta:

I regolamenti, le direttive che sono rivolte a tutti gli Stati membri e le decisioni che non designano i destinatari;

Domanda:

A norma dell’art. 78 del TFUE, se uno o più Stati membri debbano affrontare una situazione di emergenza caratterizzata da un afflusso improvviso di cittadini di Paesi terzi, chi può adottare misure temporanee a beneficio dello Stato membro o degli Stati membri interessati?

Risposta:

Il Consiglio, su proposta della Commissione, previa consultazione del Parlamento europeo;

Domanda:

A norma dell’ art. 4 del DPR 1199/1971 e ss.mm.ii., quale delle seguenti affermazioni NON è corretta ?

Risposta:

Entro 30 giorni dalla comunicazione del ricorso gli interessati possono presentare deduzioni e documenti;

Domanda:

A norma dell’art 10-bis della Legge n 241/1990 e smi, entro quanto tempo dal ricevimento della comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza di parte, gli istanti hanno il diritto di presentare per iscritto le loro osservazioni, eventualmente corredate da documenti?

Risposta:

Entro il termine di dieci giorni dal ricevimento della comunicazione;

Domanda:

A norma dell’art 43, comma 4 del DPR n 445/2000 e smi, le amministrazioni certificanti:

Risposta:

Sono tenute a consentire alle amministrazioni procedenti, senza oneri, la consultazione per via telematica dei loro archivi informatici, nel rispetto della riservatezza dei dati personali, al fine di agevolare l’acquisizione d’ufficio d’informazioni e dati relativi a stati, qualità personali e fatti, contenuti in albi, elenchi o pubblici registri;

Domanda:

A norma dell’art. 2 del DPR 1199/1971 e ss.mm.ii.:

Risposta:

I ricorsi rivolti tempestivamente ad organi incompetenti appartenenti alla stessa amministrazione non sono soggetti a dichiarazione d’irricevibilità;

Domanda:

A norma dell’art. 21-quinquies della novellata legge 241/1990 e s.m.i., nel momento in cui la revoca comporti un pregiudizio in danno dei soggetti direttamente interessati, l’Amministrazione:

Risposta:

Ha l’obbligo di provvedere al loro indennizzo;

Domanda:

A norma dell’art. 24 della legge 241/1990, sono ammissibili istanze di accesso preordinate a un controllo generalizzato dell’operato delle pubbliche amministrazioni?

Risposta:

No;

Domanda:

A norma dell’art. 240 del D.lgs. 267/00 e ss.mm.ii.:

Risposta:

I revisori rispondono della veridicità delle loro attestazioni e adempiono ai loro doveri con la diligenza del mandatario;

Domanda:

A norma dell’art. 27 della Legge n. 241/1990 e s.m.i., da chi è presieduta la Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi?

Risposta:

Dal sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri;

Domanda:

A norma dell’art. 27 della Legge n. 241/1990 e s.m.i., da quanti membri è composta la Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi?

Risposta:

10;

Domanda:

A norma dell’art. 27 della Legge n. 241/1990 e s.m.i., la Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi può avvalersi di un numero di esperti non superiore a:

Risposta:

A cinque unità, nominati ai sensi dell’articolo 29 della legge 23 agosto 1988, n. 400;

Domanda:

A norma dell’art. 3 del D.Lgs. 39/2013 e s.m.i., ci sono dei casi in cui la situazione d’ inconferibilità d’incarichi in caso di condanna per reati contro la P.A. Cessa di diritto?

Risposta:

Si, qualora venga pronunciata, per il medesimo reato, sentenza anche non definitiva, di proscioglimento;

Domanda:

A norma dell’art. 3 del DPR 1199/1971 e ss.mm.ii., quale delle seguenti affermazioni NON è corretta ?

Risposta:

L’esecuzione dell’atto impugnato può essere sospesa solo d’ufficio;

Domanda:

A norma dell’art. 3 della l. N. 241|1990 per gli atti a contenuto generale e per gli atti normativi:

Risposta:

Non è richiesta la motivazione;

Domanda:

A norma dell’art. 31 del TUEL, tra gli stessi enti locali non può/non possono essere costituito/i più di:

Risposta:

1;

Domanda:

A norma dell’art. 32 comma 4, del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. Nel caso di mancata indicazione nel bando o nell’invito per l’affidamento di contratti pubblici, l’offerta presentata dal concorrente è vincolante per:

Risposta:

Centottanta giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione;

Domanda:

A norma dell’art. 32 comma 8, del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. Divenuta efficace l’aggiudicazione, la stipulazione del contratto di appalto o di concessione ha luogo entro:

Risposta:

I successivi sessanta giorni, salvo diverso termine previsto nel bando o nell’invito ad offrire;

Domanda:

A norma dell’art. 32 del d.P.R. 445/2000, le firme dei capi delle scuole legalmente riconosciute apposte sui certificati di studio da prodursi a uffici pubblici sono legalizzate dal provveditore agli studi?

Risposta:

Sì, se gli uffici pubblici sono fuori dalla Provincia in cui ha sede la scuola;

Domanda:

A norma dell’art. 33 Cost.:

Risposta:

L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento;

Domanda:

A norma dell’art. 36 del D.lgs. 82/05 e ss.mm.ii., il certificato qualificato non deve essere:

Risposta:

Mantenuto in caso di cessazione dell’attività del certificatore;

Domanda:

A norma dell’art. 39 della legge 2007/124, possono essere oggetto di segreto di Stato cose relative a fatti eversivi dell’ordine costituzionale?

Risposta:

No;

Domanda:

A norma dell’art. 45 della L. 352/1970, in caso di approvazione della proposta sottoposta a referendum per la modificazione territoriale delle Regioni, da chi è presentato il disegno di legge costituzionale di cui all’art. 132 Cost.?

Risposta:

Dal ministro dell’interno;

Domanda:

A norma dell’art. 5 del DPR 1199/1971 e ss.mm.ii., l’organo decidente:

Risposta:

Dichiara inammissibile il ricorso che non poteva essere proposto;

Domanda:

A norma dell’art. 5 della legge 241/1990, fino a quando non sia stata effettuata l’assegnazione della responsabilità della istruttoria inerente il singolo procedimento, è considerato responsabile del singolo procedimento:

Risposta:

Il funzionario preposto all’unità organizzativa responsabile dell’istruttoria;

Domanda:

A norma dell’art. 54 del DPR 445/2000 e ss.mm.ii., quale delle seguenti affermazioni NON è corretta?

Risposta:

Nella registrazione di protocollo informatico la data e il protocollo del documento ricevuto non sono annullabili;

Domanda:

A norma dell’art. 58 del DPR 445/2000 e ss.mm.ii, come vengono favorite le attività di controllo?

Risposta:

Il sistema deve offrire la possibilità di elaborazioni statistiche sulle informazioni registrate;

Domanda:

A norma dell’art. 6 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62|2013), il dipendente si astiene dal prendere decisioni o svolgere attività inerenti alle sue mansioni in situazioni di conflitto d’interessi:

Risposta:

Con interessi personali, del coniuge, di conviventi, di parenti, di affini entro il secondo grado;

Domanda:

A norma dell’art. 6 del DPR 1199/1971 e ss.mm.ii.:

Risposta:

Decorso il termine di 90 giorni dalla presentazione del ricorso, nel silenzio dell’organo adito, il ricorso si intende respinto (silenzio-rigetto);

Domanda:

A norma dell’art. 60 del D.lgs. 300/99 e ss.mm.ii., le agenzie fiscali sono sottoposte all’alta vigilanza:

Risposta:

Del Ministro dell’economia e delle finanze;

Domanda:

A norma dell’art. 7-bis del D.lgs. 33/2013 e ss.mm.ii., nei casi in cui norme di legge o di regolamento prevedano la pubblicazione di atti o documenti:

Risposta:

Le pubbliche amministrazioni provvedono a rendere non intelligibili i dati personali non pertinenti o, se sensibili o giudiziari, non indispensabili rispetto alle specifiche finalità di trasparenza della pubblicazione;

Domanda:

A norma dell’art. 71, d.P.R. 445/2000, qualora le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà presentino irregolarità rilevabili d’ufficio, non costituenti falsità, e l’interessato, ricevutane notizia dal funzionario competente a ricevere la documentazione, non procede alla regolarizzazione della dichiarazione:

Risposta:

Il procedimento non ha seguito;

Domanda:

A norma dell’art. 72 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., generalmente entro quanti giorni, dalla loro trasmissione, vengono pubblicati gli avvisi e i bandi di gara?

Risposta:

Entro cinque giorni;

Domanda:

A norma dell’art. 77 del D.Lgs. N. 50/2016 e s.m.i., nelle procedure di aggiudicazione di contratti di appalti o di concessioni, limitatamente ai casi di aggiudicazione con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, la valutazione delle offerte dal punto di vista:

Risposta:

Tecnico ed economico è affidata a una commissione giudicatrice;

Domanda:

A norma dell’art. 8 del Reg. UE 2016/679, il trattamento dei dati personali del minore è lecito ove il minore abbia almeno 16 anni. Gli Stati membri possono stabilire per legge un’età inferiore a tali fini?

Risposta:

Si, purchè non inferiore ai 13 anni;

Domanda:

A norma dell’art. 95 D.Lgs. 50/2016e s.m.i., cosa devono garantire i criteri di aggiudicazione?

Risposta:

La possibilità di una concorrenza effettiva;

Domanda:

A norma dell’articolo 32 comma 9, del D.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il contratto non può essere stipulato prima di:

Risposta:

Trentacinque giorni dall’invio dell’ultima delle comunicazioni del provvedimento di aggiudicazione;

Domanda:

A norma dell’articolo 54 comma 1 del dlgs 2 luglio 2010 la presentazione tardiva di memorie o documenti:

Risposta:

Può essere eccezionalmente autorizzata, su richiesta di parte, dal collegio, assicurando comunque il pieno rispetto del diritto delle controparti al contraddittorio su tali atti, qualora la produzione nel termine di legge sia risultata estremamente difficile;

Domanda:

A norma dell’articolo 55 comma 2 del dlgs 2 luglio 2010 il provvedimento che impone la cauzione ne indica:

Risposta:

L’oggetto, il modo di prestarla e il termine entro cui la prestazione va eseguita;

Domanda:

A norma dell’articolo 55 del dlgs 2 luglio 2010, n 104, le parti possono depositare memorie e documenti:

Risposta:

Fino a due giorni prima della camera di consiglio;

Domanda:

A norma dell’articolo 58 comma1 del dlgs 2 luglio 2010 le parti possono riproporre la domanda cautelare al collegio o chiedere la revoca o la modifica del provvedimento cautelare collegiale se:

Risposta:

Si verificano mutamenti nelle circostanze o se allegano fatti anteriori di cui si è acquisita conoscenza successivamente al provvedimento cautelare e l’istante deve fornire la prova del momento in cui ne è venuto a conoscenza;

Domanda:

A norma dell’articolo 61 comma 1 del dlgs 2 luglio 2010 in caso di eccezionale gravità e urgenza, tale da non consentire neppure la previa notificazione del ricorso e la domanda di misure cautelari provvisorie con decreto presidenziale:

Risposta:

Il soggetto legittimato al ricorso può proporre istanza per l’adozione delle misure interinali e provvisorie che appaiono indispensabili durante il tempo occorrente per la proposizione del ricorso di merito e della domanda cautelare in corso di causa;

Domanda:

A norma dell’articolo 61 comma 5 del dlgs 2 luglio 2010 il provvedimento di accoglimento:

Risposta:

Perde comunque effetto ove entro quindici giorni dalla sua emanazione non venga notificato il ricorso con la domanda cautelare ed esso non sia depositato nei successivi cinque giorni corredato da istanza di fissazione di udienza;

Domanda:

A norma della Costituzione, in casi eccezionali di necessità ed urgenza, i provvedimenti provvisori adottati dall’autorità di pubblica sicurezza si intendono revocati e privi di ogni effetto se l’autorità giudiziaria non li convalida entro:

Risposta:

48 ore dalla comunicazione;

Domanda:

A norma della Costituzione, in caso di sequestro della stampa periodica per ragioni di assoluta urgenza, entro quanto tempo la polizia giudiziaria deve farne denuncia all’autorità giudiziaria?

Risposta:

24 ore;

Domanda:

A norma della Costituzione, la nomina di magistrati onorari per tutte le funzioni attribuite a giudici singoli può essere ammessa:

Risposta:

Dalla legge sull’ordinamento giudiziario;

Domanda:

A norma della Costituzione, si può consentire che Comuni, che ne facciano richiesta, siano staccati da una Regione ed aggregati a un’altra:

Risposta:

Con l’approvazione della maggioranza delle popolazioni della Provincia o delle Province interessate e del Comune o dei Comuni interessati espressa mediante referendum e con legge della Repubblica, sentiti i Consigli regionali;

Domanda:

A norma della L. 241/1990 e ss.mm.ii., il diritto di accesso ai documenti amministrativi è ammesso nei procedimenti tributari?

Risposta:

No, nei procedimenti tributari il diritto di accesso ai documenti amministrativi è escluso;

Domanda:

A norma della L. 241/1990 e ss.mm.ii., le ragioni della decisione possono risultare da altro atto dell’amministrazione?

Risposta:

Sì, tale atto deve essere indicato e reso disponibile insieme alla comunicazione della decisione stessa;

Domanda:

A norma della L. Cost. 1/1953, i giudici della Corte costituzionale possono essere rimossi dal loro ufficio solo in seguito a:

Risposta:

Deliberazione della Corte a maggioranza di due terzi dei componenti che partecipano all’adunanza;

Domanda:

A norma della Legge 6 novembre 2012 n 190 e s.m.i., negli enti locali il Piano triennale per la prevenzione della corruzione da chi viene approvato? Risposta:

Dalla Giunta;

Domanda:

A norma della Legge 6 novembre 2012 n 190 e s.m.i., quali Comuni possono aggregarsi per definire in comune, tramite accordi ai sensi dell’articolo 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241, il piano triennale per la prevenzione della corruzione, secondo le indicazioni contenute nel Piano nazionale anticorruzione di cui al comma 2 bis?

Risposta:

I Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti;

Domanda:

A norma della legge 5 febbraio 1992, n. 91 e s.m.i., il coniuge apolide di cittadino italiano acquista la cittadinanza italiana, indipendentemente dalla residenza:

Risposta:

Dopo tre anni dalla data del matrimonio, se non vi è stato scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili e se non sussiste separazione legale;

Domanda:

A norma della legge 5 febbraio 1992, n. 91, e s.m.i., può un soggetto acquistare, tra l’altro, la cittadinanza italiana per nascita in una delle seguenti condizioni?

Risposta:

Se nato nel territorio della Repubblica, qualora entrambi i genitori siano ignoti o apolidi;

Domanda:

A norma della legge costituzionale 1/89 e ss.mm.ii., i Ministri possono essere sottoposti a misure restrittive della libertà personale?

Risposta:

Sì, previa autorizzazione dell’organo competente;

Domanda:

A norma della legge sul procedimento amministrativo, quale, fra i seguenti, non è un compito del responsabile del procedimento?

Risposta:

Sempre competente ad approvare il provvedimento finale;

Domanda:

A norma delle disposizioni contenute nel D.Lgs. 165|2001, ciascuna Amministrazione adotta le determinazioni relative all’avvio di procedure di reclutamento:

Risposta:

Sulla base della programmazione triennale del fabbisogno di personale.

Domanda:

A norma delle disposizioni contenute nel D.Lgs. N. 165/2001 e s.m.i., la sanzione disciplinare applicabile al pubblico dipendente può essere ridotta?

Risposta:

Si, con il consenso del dipendente, ma in tal caso non è più suscettibile d’impugnazione;

Domanda:

A norma delle disposizioni dettate dalla legge 14/1/1994, n. 20, se il fatto dannoso da cui sorge la responsabilità contabile è causato da più persone, esiste responsabilità solidale?

Risposta:

Sì, ma solo nel caso d’illecito arricchimento o in caso di dolo.

Domanda:

A norma delle prescrizioni dell’art. 12 del DPR 1199/1971 e ss.mm.ii. La sezione o la commissione speciale alla quale il ricorso è assegnato, può rimettere il ricorso all’Adunanza generale?

Risposta:

Sì se rileva che il punto di diritto ha dato luogo o può dar luogo a contrasti giurisprudenziali;

Domanda:

A norma dell’art. 12 c.p.a., le controversie concernenti diritti soggettivi devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo:

Risposta:

Possono essere risolte mediante arbitrato rituale di diritto;

Domanda:

A norma dell’art. 31 del d.P.R. 445/2000, sugli atti non soggetti a legalizzazione della firma del pubblico funzionario che li rilascia, questi ha comunque l’obbligo di:

Risposta:

Indicare la qualifica rivestita;

Domanda:

A norma dell’art. 34 del d.lgs. N. 165 del 2001, con il collocamento in disponibilità del pubblico dipendente il lavoratore ha diritto a:

Risposta:

Un’indennità pari all'80% dello stipendio e dell’indennità integrativa speciale, con esclusione di ogni altro emolumento retributivo comunque denominato, per la durata massima di 24 mesi;

Domanda:

A norma dell’art. 35 del decreto legislativo n. 165 del 2001, le determinazioni relative all’avvio di procedure di reclutamento sono adottate da ciascuna pubblica amministrazione:

Risposta:

Tra l’altro, sulla base della programmazione triennale del fabbisogno di personale;

Quiz Concorso Ministero della Giustizia: risorse utili concorso ufficio del processo

In questa sezione vogliamo consigliarvi alcune risorse per approfondire la vostra preparazione:

D.lgs. 104/2010 e ss.mm.ii; D.lgs. 175/2016 e ss.mm.ii; D.lgs. 33/2013 e ss.mm.ii; D.lgs. 82/05 e ss.mm.ii. (Codice dell’amministrazione digitale); DPR 445/00 e ss.mm.ii; DPR 554/1999; GDPR (Regolamento UE 2016/679); D.Lgs. N. 50/2016 e s.m.i; D.Lgs. N. 165/2001; DPR 1199/1971 e ss.mm.ii;

arrow-leftcharm-refreshgreen-checkpark-outline-timersmall-arrow-leftuil-pen