arrow-sharparrowarticle-iconcross-iconlogo-darklogo-whitemenu-leftnot-foundpolygonquiz-iconstar-emptystar-fullstar-half
account-outlineapp-storearrow-leftarrow-rightbell-with-red-dotbellbillcartcautioncheckcheckbox-checked-filled-squarecheckbox-squarechevron-downcircel-green-checkclosecountry-aucountry-brcountry-cacountry-decountry-escountry-frcountry-gbcountry-incountry-itcountry-ptcountry-uscross-iconcubodelete-binedit-penemailexternal-linkfilefilesfilterfoldersfooter-applefooter-facebookfooter-instagramfooter-linkedinfooter-play-storefooter-twittergare-with-red-dotgareglobal-minusglobal-plushome-outlinelinklogoutmenupayment-method0payment-method1payment-method2payment-method3payment-method4payment-method5payment-method6payment-method7play-storepolygonquestion-filesearchsendspinnersuccess-thumps-uptelegramterminalwhats-app
4.6 (453 Voti)

Quiz Concorso Ripam: 2022 tecnici-funzionari Coesione Sud

Concorso Ripam Tecnici 2022 posti - solo per laureati

Ripam/Formez | Concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato di duemilaventidue posti di personale non dirigenziale di area III - F1 o categorie equiparate, nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell'ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell'Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

INIZIA QUIZ

Ecco i prodotti più richiesti... Provali ora!

Quiz Concorso Ripam: 2022 posti, bando, requisiti di partecipazione e metodo di preparazione

12 min. 29/10/2021 14/01/2022

Nuova opportunità per migliaia di candidati che aspirano all’inserimento nella Pubblica Amministrazione, questa volta ritorna a pochissimo tempo di distanza un nuovo concorso Ripam per soli laureati.

I posti messi a bando sono 2022, relativo a personale non dirigenziale da inquadrare nell’ Area III, posizione economica F1, con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’UE e nazionale nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

All’interno nel nostro articolo, troverete tutto ciò di cui avrete bisogno per poter compilare in modo facile e veloce la domanda di partecipazione che scadrà il 15 Novembre.

Noi di Easy-Quizzz, non ci siamo limitati a illustrarvi il bando e darvi le migliori informazioni, abbiamo fatto molto di più, perchè all’interno di questa pagina potrete trovare il pulsate quiz, dovete potrete iniziare fin da ora la vostra preparazione in vista del concorso.

Potrebbe interessarti leggere anche questi altri articoli:

Quiz Concorso Ripam: Bando e come candidarsi al concorso Ripam 2022 posti Coesione Sud

Quiz Concorso Ripam - Come candidarsi al concorso Ripam 2022

Come detto in precedenza, questo concorso è bandito dopo pochissimi mesi dal concorso Ripam unico, quindi molti di voi già avranno una solida preparazione.

Cliccando sul seguente link: concorso Ripam 2022 Tecnici potrete scaricare il bando ufficiale, così rubricato Concorso Ripam, per il reclutamento a tempo determinato di duemilaventidue posti di personale non dirigenziale di area III - F1 o categorie equiparate, nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, vi ricordiamo che questo sarà un concorso a tempo determinato.

Fatta questa breve premessa, iniziamo a elencare i requisiti necessari per la partecipazione al concorso ripam, i titoli di studio richiesti e come verrà somministrata la prova.

Questa volta a differenza dello scorso concorso, i candidati potranno partecipare anche con il solo titolo della laurea Triennale, ma vediamo insieme i profili, con i relativi titoli richiesti:

1270 posti per Funzionario tecnico (codice FT/COE) di cui:

  • 297 in Campania;
  • 234 in Sicilia;
  • 116 in Abruzzo;
  • 197 in Puglia;
  • 53 in Basilicata;
  • 178 in Calabria;
  • 31 In Molise;
  • 164 in Sardegna;

733 per Funzionario in rendicontazione, gestione e controllo (codice FG/COE) così ripartiti:

  • 74 in Abruzzo;
  • 78 in Sicilia;
  • 88 in Sardegna;
  • 94 in Calabria;
  • 189 in Campania;
  • 21 in Molise;
  • 40 in Basilicata;
  • 149 in Puglia;

19 per Funzionario analista informatico (codice FI/COE) Funzionario esperto tecnico (codice FT/COE):

  • 7 da inserire nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Abruzzo;

  • 1 da inserire nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Basilicata;

  • 4 da inserire nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Molise;

  • 2 da inserire nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Puglia;

  • 4 da inserire nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sardegna;

  • 1da inserire nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sicilia;

Adesso riportiamo i titoli di studio richiesti, come specificato dal bando per poter inoltrare la domanda riguardo i rispettivi profili illustrati in precedenza:

Funzionario tecnico (codice FT/COE):

Laurea:

  • L-1 Beni culturali;

  • L-43 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali L;

  • L-7 Ingegneria civile e ambientale;

  • L-17 Scienze dell’architettura;

  • L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale;

  • L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia;

  • L-32 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura;

  • L-34 Scienze geologiche;

Laurea magistrale (LM):

  • LM-10 Conservazione dei beni architettonici e ambientali;

  • LM-11 - Conservazione e restauro dei beni culturali;

  • LM-23 Ingegneria civile;

  • LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi;

  • LM-26 Ingegneria della sicurezza;

  • LM-3 Architettura del paesaggio;

  • LM-4 Architettura e ingegneria edile-architettura;

  • LM-48 Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale;

  • LM-75 Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio;

  • LM-74 Scienze e tecnologie geologiche;

  • LM-79 Scienze geofisiche;

  • LM-35 Ingegneria per l’ambiente e il territorio;

  • LM-31 Ingegneria gestionale

Funzionario esperto in gestione rendicontazione e controllo (codice FG/COE):

Laurea:

  • L-14 Scienze dei servizi giuridici;

  • L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione;

  • L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale;

  • L-33 Scienze economiche;

  • L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali;

  • Laurea magistrale (LM): LMG/01 - Giurisprudenza;

  • LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;

  • LM-56 Scienze dell’economia;

  • LM-77 Scienze economico-aziendali;

  • LM-76 Scienze economiche per l’ambiente e la cultura;

  • LM-16 Finanza;

  • LM-87 Servizio sociale e politiche sociali;

  • LM-52 Relazioni internazionali;

  • LM-62 Scienze della politica;

  • LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo;

  • LM-88 Sociologia e ricerca sociale;

  • LM-90 Studi europei;

Funzionario esperto analista informatico (codice FI/COE):

Laurea:

  • L-8 Ingegneria dell’informazione;

  • L-31 Scienze e tecnologie informatiche;

  • L-35 Scienze matematiche;

  • L-41 Statistica;

  • Laurea magistrale (LM):

  • LM-18 Informatica;

  • LM-66 Sicurezza informatica;

  • LM-32 Ingegneria informatica;

  • LM-40 Matematica;

  • LM-91 Tecniche e metodi per la società dell’informazione;

  • LM-82 Scienze statistiche; LM-83 - Scienze statistiche attuariali e finanziarie;

  • LM-16 Finanza;

  • LM-29 Ingegneria elettronica;

Quiz Concorso Ripam: Concorso Ripam Tecnici come candidarsi

Per inoltrare la domanda anche relativa a più profili, il candidato deve effettuare gli step indicati dal bando:

L’invio della domanda per il quiz concorso ripam deve avvenire per via telematica, con l’utilizzo dello (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile al seguente indirizzo https://ripam.cloud, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema.

Per la partecipazione al concorso quiz concorso ripam il candidato deve inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

La registrazione, la compilazione e l’invio on-line della domanda per il concorso ripam devono essere completati entro e non oltre le ore 14,00 del 15 novembre 2021.

Farà fede una ricevuta rilasciata dal sistema.

Quiz Concorso Ripam: Ulteriori requisiti per il concorso

Quiz Concorso Ripam 2021 informazioni utili per il concorso
  • Idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce. Tale requisito sara’ accertato prima dell’assunzione all’impiego;

  • Godimento dei diritti civili e politici;

  • Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

  • Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;

  • Non aver riportato condanne penali;

  • I candidati di sesso maschile, devono essere in regola con gli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana;

Quiz Concorso Ripam: Concorso Ripam cosa studiare e prove da svolgere?

In questa sezione del nostro articolo, cercheremo d’illustrare costruendo un quadro dettagliato delle materie da studiare per ogni singolo profilo messo bando per questo, inoltre vogliamo consigliarvi di utilizzare il nostro simulatore per esercitarvi con i quiz delle relative materie.

La prova scritta, sarà diversa a seconda dei profili, consisterà in un test di 40 domande con risposta a scelta multipla da risolvere in sessanta minuti, con un punteggio massimo attribuibile di 30 punti.

La prova scritta, risulterà superata con una votazione minima di 21/30.

Ecco le materie:

Funzionario esperto tecnico (codice FT/COE):

  • Scienza e tecnica delle costruzioni;

  • Legislazione nazionale in materia di edilizia e urbanistica;

  • Diritto amministrativo, con particolare riferimento al codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50);

  • Norme in materia ambientale (decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);

Funzionario esperto in gestione, rendicontazione e controllo (codice FG/COE):

  • Normativa nazionale e comunitaria in materia di fondi strutturali con particolare riferimento alle attività di rendicontazione, monitoraggio e controllo dei progetti cofinanziati.

Diritto amministrativo, con particolare riferimento a:

  • Procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50).

Funzionario esperto analista informatico (codice FI/COE):

Qui riportiamo il quadro di valutazione delle risposte esatte, errate e non date:

A ciascuna risposta sara’ attribuito il seguente punteggio:

  • Risposta esatta: + 0,75 punti;

  • Mancata risposta: 0 punti;

  • Risposta errata: -0,2 punti.

La prova quiz concorso ripam, che prevederà la somministrazioni di test a risposta multipla si svolgerà come indicato dal bando con il supporto di strumenti informatici e piattaforme digitali, sarà adottato il criterio delle sedi decentrate e la possibilità di svolgere più sessione.

Ogni comunicazione concernente la prova, compreso il calendario e il relativo esito, è effettuata attraverso il sistema «Step-One 2019».

La data e il luogo di svolgimento della prova, con le relative indicazioni per tutelare la salute a fronte dell’epidemia, sono resi disponibili sul sistema «Step-One 2019» almeno dieci giorni prima della data stabilita per lo svolgimento della stessa.

Per questo quiz concorso ripam non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova, di conseguenza i candidati devo già iniziare a studiare le relative materie indicate per il profilo scelto.

Inoltre, tutti coloro che effettueranno la domanda con relativo pagamento del bollettino e, non riceveranno comunicazione dell’esclusione dal concorso, sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova scritta nella sede, nel giorno e nell’ora indicati sul sistema «Step-One 2019», nel pieno rispetto delle misure di contrasto alla pandemia e di prevenzione del contagio da COVID-19.

I candidati ricordiamo, devono presentarsi con un valido documento di riconoscimento, il codice fiscale e la ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione on-line della domanda.

Quiz Concorso Ripam: Concorso Ripam 2022 funzionari valutazione titoli

Per questo quiz concorso ripam, molto importante è la valutazione dei titoli che andranno a sommarsi al punteggio finale della relativa prova, i titoli dichiarati dovranno essere presenti nella domanda e sopratutto già in possesso alla scadenza della stessa, non saranno presi in considerazioni percorsi che il candidato non ha concluso.

I titoli valutabili non potranno superare il valore massimo complessivo di dieci punti, ripartiti tra titoli di studio max 6 e altri titoli max 4 punti.

La valutazione dei titoli avverrà con l’assegnazione dei seguenti punteggi:

Titoli di studio fino a un massimo di sei punti:

Voto di laurea relativo al titolo di studio che, nell’ambito di quelli utili per l’ammissione al concorso (laurea, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale, laurea a ciclo unico), produce per il candidato il miglior risultato avuto riguardo al voto e alla data di conseguimento del titolo secondo i seguenti criteri;

qualora il predetto titolo di studio sia stato conseguito non oltre quattro anni prima del termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso, i punteggi di seguito previsti sono raddoppiati.

Punteggi attribuiti al voto di laurea:

  • Da 66/110 a 75/110 o equivalente punti 0,20;

  • Da 76/110 a 84/110 o equivalente punti 0,30;

  • Da 85/110 a 89/110 o equivalente punti 0,40;

  • Da 90/110 a 94/110 o equivalente punti 0,50;

  • Da 95/110 a 99/110 o equivalente punti 0,60;

  • Da 100/110 a 103/110 o equivalente punti 0,80;

  • Da 104/110 a 106/110 o equivalente punti 1,00;

  • Da 107/110 a 109/110 o equivalente punti 1,50;

  • Da 110/110 a 110/110 e lode o equivalente punti 2,00;

Inoltre, sono previsti ulteriori punteggi che possono essere attribuiti oltre i titoli previsti per l’accesso e sono:

  • 0,50 punti per la laurea specialistica e magistrale che sia il proseguimento della laurea indicata quale requisito ai fini della partecipazione ovvero per la laurea a ciclo unico o per il diploma di laurea;

Formazione post-laurea:

  • 0,25 punti per ogni master universitario di primo livello; 0,50 punto per ogni master universitario di secondo livello;

  • 0,75 punti per ogni diploma di specializzazione;

  • 0,75 punti per ogni dottorato di ricerca;

Titoli professionali fino a un massimo di 4 punti, secondo i seguenti criteri:

  • Esperienza professionale maturata nella gestione e/o nell’assistenza tecnica di programmi o progetti finanziati da fondi europei e nazionali afferenti la politica di coesione che sia comprovabile, in fase di verifica dei titoli, a mezzo di contratti di lavoro o incarichi professionali stipulati con pubbliche amministrazioni o con enti privati;

Ai fini della valutazione dell’esperienza professionale sono riconosciuti i seguenti punteggi:

In caso di rapporti di lavoro dipendente, di collaborazione e consulenza:

  • 1,00 punto per ogni anno. Ai fini dell’attribuzione del punteggio, per il computo dell’anno si richiedono almeno duecento giornate lavorative;

  • 0,50 punti per periodi compresi fra 100 e 199 giornate;

  • 0,25 punti per periodi compresi fra 50 e 99 giornate;

  • 0,10 punti per periodi compresi fra 20 e 49 giornate.

Per il computo delle giornate lavorative possono considerarsi anche piu’ rapporti di lavoro;

L’abilitazione all’esercizio delle professioni attribuiscono 1 punto.

Quiz Concorso Ripam: Precedenze, preferenze e accesso agli atti

Il bando concorso ripam, come disciplinato dall’art.5 del DPR 9 maggio 1994, n.487, elenca i titoli di preferenza:

  • Gli insigniti di medaglia al valore militare;

  • I mutilati e invalidi di guerra ex combattenti;

  • I mutilati e invalidi per fatto di guerra;

  • I mutilati e invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;

  • Gli orfani di guerra;

  • Gli orfani di caduti per fatto di guerra;

  • Gli orfani di caduti per servizio nel settore pubblico e privato;

  • I feriti in combattimento;

  • Gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra nonche’ i capi di famiglia numerosa;

  • I figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;

  • I figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;

  • I figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;

  • Genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle e i fratelli vedovi o non sposati dei caduti di guerra;

  • Genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle e i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;

  • Genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle e i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico o privato;

  • Coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;

  • Coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno, nell’amministrazione che ha indetto il concorso;

  • Coniugati ed i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;

  • Gli invalidi e i mutilati civili;

  • Militari volontari delle forze armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.

Per quanto riguarda l’accesso agli atti, i candidati come stabilito dalla legge possono visionare i propri elaborati, mediante l’accesso alla propria area riservata muniti di password e credenziali personali sul sito del Formez, al seguente link: http://riqualificazione.formez.it

Quiz Concorso Ripam: Come vincere un concorso pubblico

Innanzitutto, per vincere un concorso pubblico bisogna studiare, ma questo non basta perchè non avere un metodo ben definito, e non sapere cosa studiare può generare ansia e confusione.

A questo punto, eliminati gli stati d’animo, concentratevi sui profili a cui volete partecipare e cominciate a reperire materiale, informatevi il più possibile su cosa fà e quali sono le competenze e abilità da possedere.

Adesso, se avete le idee ben chiare potrete vedere anche i concorsi passati così da individuare le materie che hanno richiesto e cominciare a studiare quelle, in vista del futuro.

Una buona strategia, che anche noi di easy-quizzz, ci sentiamo di consigliarvi e quella relativa all’utilizzo di manuale e simulatore insieme, in questo contesto vi veniamo in supporto noi con i nostri simulatori costruiti ad hoc, da personale qualificato e con esperienza decennale nel settore.

A voi, non vi resta che gestire nel migliore dei modi il vostro tempo prezioso, organizzatevi con sessioni di studio tra le tre e quattro ore giornaliere magari utilizzando un foglio excel suddividendo queste ore in tanti piccoli step ma non gravare sulla vostra quotidianità, vedrete che già dopo trenta giorni avrete acquisito tante di quelle nozioni che sarete voi stessi sorpresi dei progressi fatti.

Perseverate, in questo modo raggiungere il vostro obiettivo.

arrow-leftcharm-refreshgreen-checkpark-outline-timersmall-arrow-leftuil-pen