arrow-sharparrowarticle-iconcross-iconlogo-darklogo-whitemenu-leftnot-foundpolygonquiz-iconstar-emptystar-fullstar-half
account-outlineapp-storearrow-leftarrow-rightbell-with-red-dotbellbillcartcautioncheckcheckbox-checked-filled-squarecheckbox-squarechevron-downcircel-green-checkclosecountry-aucountry-brcountry-cacountry-decountry-escountry-frcountry-gbcountry-incountry-itcountry-ptcountry-uscross-iconcubodelete-binedit-penemailexternal-linkfilefilesfilterfoldersfooter-applefooter-facebookfooter-instagramfooter-linkedinfooter-play-storefooter-twittergare-with-red-dotgareglobal-minusglobal-plushome-outlinelinklogoutmenupayment-method0payment-method1payment-method2payment-method3payment-method4payment-method5payment-method6payment-method7play-storepolygonquestion-filesearchsendspinnersuccess-thumps-uptelegramterminalwhats-app
4.6 (471 Voti)

Quiz CQC Persone: Guida definitiva per l’esame

CQC Persone

Motorizzazione Civile - Quiz Patente CQC Persone

INIZIA QUIZ

Ecco i prodotti più richiesti... Provali ora!

CQC Persone Quiz: Come diventare autista, informazioni utili e guida ai test

17 min. 06/09/2021 14/01/2022

Se siete in possesso della patente D, DE, D1, D1E e la vostra necessità è quella di guidare veicoli per trasporto di persone con più di nove posti, questo articolo è ciò che fa per voi. I nostri quiz cqc persone, disponibili nel nostro sito sia per mobile app che on-line, vi aiuteranno a prepararvi al meglio.

La CQC Persone quiz, la Carta di qualificazione del Conducente, è un’abilitazione professionale che vi permette di guidare autobus ad uso terzi, autosnodati e scuolabus per trasporto di persone.

Vediamo nel dettaglio in cosa consiste la CQC persone quiz, i motivi che hanno indotto il Parlamento e il Consiglio Europeo all’adozione della direttiva e le tipologie di CQC.

Vogliamo, anche ricordarvi, la possibilità di utilizzare sulla nostra piattaforma dei simulatori aggiornati in vista dell’esame, con questa metodologia potrete studiare senza stress durante tutto l’arco della giornata, in base alla vostra disponibilità di tempo e vedrete quando potrete apprendere con questo processo step by step.

Quiz CQC Persone: In cosa consiste la CQC?

Quiz cqc persone - Quiz per conseguire la patente CQC persone

La CQC è la Carta di Qualificazione del Conducente, un’abilitazione alla guida professionale obbligatoria per tutti i conducenti che trasportano su strada merci - con massa a pieno carico non inferiore a 3,5 tonnellate - o più di nove persone.

Quiz CQC Persone: A chi è rivolta la CQC?

Come accennato sopra, a seguito dell’attuazione della direttiva dell’Unione Europea 2018/645, che modifica le precedenti direttive 2003/59/CE e 2006/126/CE, il conseguimento della Carta di Qualificazione del Conducente è obbligatoria per tutti coloro che sono alla guida di veicoli per i quali è necessario avere le patenti C, CE, D E DE.

Pertanto chi possiede una delle predette patenti, è tenuto a sostenere anche gli esami per il conseguimento della CQC e i relativi corsi di formazione periodica previsti per il rinnovo dell’abilitazione, anche se la guida del veicolo per il trasporto di merci o di persone non avviene con finalità professionali.

Inoltre, se una di queste patenti viene sospesa o ritirata, gli effetti ricadono anche sulla CQC; nel caso invece d’infrazione di una delle norme previste dal Codice della Strada, i punti della patente vengono ridotti sulla patente professionale solo se quest’ultima è commessa durante lo svolgimento dell’attività di autotrasporto.

CQC Persone quiz: Perché è stata introdotta la CQC?

La direttiva UE 2018/645, che modifica la direttiva 2003/59/CE, è stata approvata dal Parlamento tramite Decreto Legislativo 10 giugno 2020 n.50 recante “Attuazione della Direttiva UE 2018/645 del Parlamento europeo e del Consiglio e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 146”.

La direttiva modifica sia la precedente direttiva 2003/59/CE sulla qualificazione e formazione dei conducenti abilitati alla guida di veicoli adibiti al trasporto di merci o persone, e la direttiva 2006/126/CE riguardante la patente di guida che ha portato ad apporre delle modifiche al D.lgs. 21 novembre 2005 n. 286.

La finalità della direttiva è volta ad indirizzare la Polizia stradale, di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea, ad attuare una linea di controllo univoca al fine di garantire una maggiore sicurezza sulle strade europee e aumentare la qualifica professionale dei conducenti abilitati a guidare autocarri, autotreni, autoarticolati, autobus e autosnodati.

Per questo motivo, viene introdotta la quiz cqc persone, la Carta di Qualificazione del Conducente volta a specializzare i conducenti abilitati a guidare i veicoli sopraindicati e a coinvolgerli maggiormente sui possibili rischi che potrebbero incorrere durante la circolazione al fine di ridurre quest’ultimi.

A seguito della modifica del D.lgs. 21 novembre 2005 n. 286, l’obbligo della CQC è stato esteso anche ai conducenti - cittadini italiani, cittadini di altro Stato membro dell’Unione europea e ai cittadini di un paese terzo dipendenti di una Società stabilita in uno stato membro o impiegati presso la stessa - di veicoli adibiti al trasporto di persone e di merci anche per finalità non professionale, per i quali è necessario essere in possesso della patente C1, C1E, C, CE, D, D1, D1E, DE.

L’obbligo viene esteso anche a coloro che guidano veicoli immatricolati come uso speciale o per trasporti specifici per i quali è richiesta una delle patenti sopraindicate. A tutti i conducenti in possesso della CQC, gli Stati membri devono apporre sulla patente di guida il codice “95” o, in alternativa, sono tenuti a rilasciare al conducente una carta di qualificazione.

Per i conducenti extracomunitari dipendenti da un’azienda con sede in uno Stato membro o impiegati presso quest’ultima, la qualificazione deve essere dimostrata presentando l’attestato del conducente, rilasciato ai sensi del regolamento (CE) n. 1072/2009, sul quale deve essere riportato il codice “95”.

CQC Persone quiz: La CQC è richiesta a tutti i conducenti?

Non è indispensabile avere la CQC per guidare tutti i veicoli. L’attuale normativa nazionale, a seguito del recepimento della direttiva UE 2018/645, ha previsto delle deroghe per determinati conducenti per i quali non vige l’obbligo di possedere la CQC e sono:

  • I conducenti che guidano veicoli delle Forze armate, della protezione civile e dei Vigili del fuoco e delle forze dell’ordine.

  • I conducenti che guidano veicoli per il trasporto sanitario di emergenza e di soccorso.

  • I conducenti che guidano veicoli con finalità di salvataggio o per finalità umanitarie e non commerciali.

  • I conducenti che guidano veicoli per il trasporto di persone o merci per finalità non commerciali, è stata eliminata la specifica “fini privati”. È sufficiente pertanto che il trasporto, di merci o di persone, venga effettuato per finalità non commerciali, anche se quest’ultimo viene svolto per finalità non personali.

  • I conducenti di veicoli che trasportano attrezzature, materiali o macchinari utilizzati per l’esercizio della propria attività, a condizione però che la guida del veicolo non rappresenti l’attività principale del conducente. Per poter essere ritenuto esente, il conducente che svolge il trasporto per conto terzi, non deve essere stato assunto con la mansione di autista e, in ogni caso, la guida del veicolo non deve corrispondere alla sua attività principale. Le attrezzature o i materiali trasportati devono servire al conducente per svolgere la propria attività. Sono esclusi pertanto i trasporti di attrezzature o macchinari effettuati in conto proprio e che non concorrono con l’attività svolta dal conducente, sempre che quest’ultima abbia una finalità non commerciale.

  • I conducenti con mansione di manutenzione che guidano i veicoli per i quali occorre conseguire la patente D o D1, senza passeggeri a bordo verso un centro di manutenzione.

  • I conducenti che non eseguono un servizio di trasporto. In questa fattispecie rientrano tutti i soggetti che, anche se assunti con la mansione di autista, sono chiamati a spostare veicoli adibiti ordinariamente al trasporto di merci o di persone, ma che in quel frangente vengono mossi al di fuori dell’attività di autotrasporto.

  • I conducenti che non possiedono l’abilitazione professionale e sono chiamati al trasporto occasionale di merci o di persone. Quest’ultimi sono esenti purché l’attività svolta non costituisca una fonte di guadagno.

  • I conducenti alla guida di veicoli noleggiati senza conducente oppure utilizzati da imprese agricole, forestali, di allevamento o di pesca per il trasporto di merci purché non rappresenti la principale attività svolta o che non si svolga oltre i 50 km dal luogo dove è situata l’azienda o l’agenzia di noleggio.

Quiz CQC Persone: Come può essere conseguita la CQC?

La CQC Persone e CQC merci sono due certificazioni differenti e richieste a seconda della categoria di patente posseduta o per la quale si richiede il conseguimento. Vediamo nel dettaglio le differenze.

La CQC può essere conseguita:

  • Per persone (CQC Persone). La certificazione perfeziona le patenti D, D1, DE, D1E. Viene conseguita da coloro che effettuano, ad uso professionale, il trasporto pubblico di persone alla guida di un autobus con capienza non inferiore a 9 posti oppure di veicoli a noleggio con conducente. Non è necessario conseguire la CQC Persone per coloro che guidano veicoli immatricolati ad “uso proprio” salvo che il conducente non è stato assunto con la qualifica di autista.

  • Per merci (CQC merci): la certificazione integra le patenti C, C1, CE, C1E. Deve essere conseguita da chi trasporta cose per conto terzi e con veicoli avente massa a pieno carico non inferiore a 3,5 tonnellate. Sono inclusi tra questi veicoli i rimorchi e i semirimorchi.

  • Per entrambe le tipologie sopra descritte.

Quiz CQC Persone: Che cos’è quindi la CQC Persone?

La CQC Persone è la Carta di Qualificazione del Conducente introdotta a seguito della direttiva 2003/59/CE e 2006/126/CE e richiesta obbligatoriamente dal 10 settembre 2008 ai conducenti che hanno compiuto 21 anni e che esercitano professionalmente il trasporto di persone - come ad esempio autobus o scuolabus. Sostituisce il precedente CAP KD. Chi ha conseguito la patente D e DE prima del 10/09/2008, può ottenere la CQC Persone presentando apposita documentazione.

Il conducente che possiede la patente C emessa prima del 10/09/2009 e il relativo CQC, ma volesse conseguire la patente D e il conseguente CQC per trasporto di persone, è tenuto a frequentare solamente 35 ore di teoria e 2,5 ore di pratica con esecuzione di un esame finale presso la Motorizzazione civile.

La CQC Persone ha la stessa valenza della patente KB e KA, ma è necessario tenere in considerazione i limiti anagrafici e le categorie di motocicli: chi ad esempio vuole guidare un taxi o un veicolo come servizio NCC deve effettuare il quiz CQC Persone.

Quiz CQC Persone: Come si ottiene ?

Per ottenere la CQC Persone è necessario partecipare ad un corso di formazione della durata complessiva di 280 ore (260 di teoria e 20 di pratica) presso un’autoscuola. È necessario fare una precisazione in merito all’età del candidato. Se il candidato ha un’età non superiore a 23 anni, non può guidare autobus con posti disponibili superiore a 16 passeggeri o, per quelli adibiti ad uso pubblico, con una percorrenza superiore a 50 km.

Se invece il candidato ha compiuto 24 anni, queste limitazioni vengono eliminate ma è necessario tuttavia frequentare 280 ore di corso.

Il corso di formazione può essere svolto:

  • In forma ordinaria.
  • In forma accelerata. Il corso accelerato, della durata di 140 ore (130 di teoria e 10 di pratica) ha una durata minore ma la CQC conseguita è soggetta a delle limitazioni per un periodo di tempo.

Il corso si compone di due parti, una parte uguale per tutti gli autisti professionali e una parte invece specifica a seconda della CQC che si intende conseguire (se per trasporto di cose o di persone). La parte specifica infatti prevede la partecipazione in aula di tre docenti: uno specialista medico, un’insegnante di scuola guida e un esperto di autotrasporto.

Chi invece possiede già la CQC merci e vuole conseguire la CQC Persone o viceversa, è tenuto a frequentare solamente 35 ore di corso, integrando gli argomenti mancanti.

Non è possibile conseguire la CQC come privatista.

È obbligatoria la frequentazione del corso, che può avvenire in qualsiasi autoscuola, e l’esame da sostenersi presso la sede della Motorizzazione Civile della propria provincia. L’esame va superato entro 12 mesi dal completamento del corso.

Invece coloro che hanno conseguito il KD dopo la data predetta, sono tenuti a frequentare un corso di 140 ore (di cui 130 ore di teoria e 10 ore di pratica) presso un’autoscuola autorizzata con esame finale da sostenere presso la Motorizzazione civile. Vediamo nel dettaglio come si svolge il quiz CQC persone per il conseguimento della CQC.

Quiz CQC Persone: Esame teorico

Il quiz CQC persone per conseguire la CQC ha una durata di 90 minuti e si svolge sotto forma di test in maniera informatizzata. Il candidato deve rispondere a 70 domande a risposta multipla. La prova si suddivide in due parti: una parte generale costituita da 40 domande e una parte specifica costituita da 30 domande in relazione alla CQC che si sta conseguendo. Il test si intende superato se non sono stati commessi più di 7 errori. Il candidato che non ha superato l’esame, deve presentare nuovamente la domanda di partecipazione e può ripetere la prova trascorsi 30 giorni dal precedente esito. Nel caso di estensione della qualifica, l’esame si riduce e prevede un quiz di 30 domande da svolgere in 40 minuti. Il candidato per superare la prova deve rispondere correttamente ad almeno 27 domande. Gli argomenti oggetto di esame della CQC per la parte specifica riguardano:

  • Modalità di carico, uso e attrezzature.

  • Contratto per il trasporto delle merci e conseguenti obblighi e responsabilità in capo al trasportatore.

  • Le diverse tipologie contrattuali in vigore: per conto terzi, per conto proprio e organizzazione delle imprese di trasporto.

  • La documentazione necessaria per il trasporto nazionale e internazionale.

Quiz CQC Persone: CQC Merci

La CQC merci si può conseguire dopo aver compiuto 18 anni di età e permette di guidare i veicoli della categoria C1, C e/o CE per trasporto professionale.

Chi ha conseguito la patente C e C+E prima del 10/09/2009 può ottenere la CQC merci per documentazione. Dopo tale data, il conseguimento della CQC merci è subordinata alla frequenza obbligatoria di un corso di formazione presso un’autoscuola e il superamento di un esame finale presso la Motorizzazione civile di competenza.

Per coloro invece che hanno già conseguito l’attestato di autotrasportatore non è necessario seguire la parte del corso relativa all’autotrasporto, allo stesso modo, chi ha già conseguito la CQC Persone può evitare di partecipare alla parte generale prevista nel corso.

Coloro che hanno un età inferiore ai 21 anni non possono guidare autocarri con una massa a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate. Per coloro invece che hanno già compiuto il 21° anno di età, questo limite viene eliminato frequentando 280 ore di corso.

L’esame deve essere sostenuto entro un anno dal termine del corso.

L’obbligo di conseguire la CQC merci non vige per coloro che svolgono l’attività di autotrasporto per conto proprio o per conto di un’azienda senza assunzione specifica con la mansione di autista.

Quiz CQC Persone: Cosa succede dopo aver conseguito la CQC?

Una volta conseguita la Carta di Qualificazione del Conducente è obbligatorio seguire presso un’autoscuola, ogni cinque anni, un corso di formazione periodica della durata di 35 ore. Quest’ultime sono frazionate in:

  • 21 ore per la parte comune comprendenti argomenti relativi sia al trasporto di merci che al trasporto di persone.

  • 14 ore per la parte specifica e relativa al trasporto di merci e persone.

Lo scopo del corso di aggiornamento è “rinfrescare” le conoscenze già possedute e acquisire gli aggiornamenti avvenuti in campo scientifico, tecnico e normativo. Al termine del corso di formazione non viene richiesto di sostenere alcun esame; tuttavia, per le CQC scadute da più di due anni è necessario sostenere due esami tramite un sistema a quiz informatizzato: uno per la parte comune e l’altro per la parte specialistica. Il corso di aggiornamento ha un costo indicativo di 200-500 euro.

Quiz CQC Persone: Qual è il costo per conseguire la CQC?

Il costo per il conseguimento della CQC dipende dalla città nella quale si richiede l’abilitazione.

In linea generale per entrambe le CQC (persone e merci) l’importo parte dagli 850 euro e fino a 4000 euro.

Bisogna inoltre tenere in considerazione le spese cosiddette “fisse” e “burocratiche” da sostenere e che riguardano:

  • I bollettini da presentare per fare domanda all’esame e il cui costo complessivo è di 50 euro.

  • Le spese di marca da bollo di 16 euro e il costo delle fototessere.

Infine, dopo aver conseguito la CQC, è necessario sostenere il costo del bollettino della patente e della visita medica.

Quiz CQC Persone: Cosa succede se non si è in possesso della CQC?

La mancanza della carta di qualificazione o della formazione periodica che il conducente è tenuto a svolgere, sono punite con sanzioni amministrative previste dall’art. 116, comma 16 del Codice della Strada.

La medesima sanzione viene applicata anche a colui che, pur avendo conseguito la CQC, si trovi alla guida di un veicolo diverso da quello per la quale la CQC è stata conseguita. Ad esempio, nel caso in cui il conducente in possesso della CQC merci guidi un veicolo per il quale viene richiesta la CQC Persone e viceversa.

Tale sanzione non si applica qualora il conducente sia in possesso di una dichiarazione sostitutiva rilasciata da un Ufficio del Dipartimento dei Trasporti del Ministero delle infrastrutture che gli consenta di circolare -entro i 10 giorni successivi al superamento dell’esame - in attesa della consegna della patente di guida con il codice “95”.

Viene applicata una sanzione pecuniaria che parte dai 408 euro fino ad arrivare a 1634 euro.

Nel caso invece di mancata partecipazione del conducente alla formazione periodica prevista ogni 5 anni dal conseguimento della CQC, si applicano le sanzione previste dall’art. 216, comma 6 del Codice della Strada. In questo caso i veicolo è soggetto al fermo amministrativo o, nel caso di recidiva biennale, alla confisca amministrativa del mezzo, salvo se appartiene ad un soggetto diverso da colui che ha commesso l’illecito.

La scadenza della CQC non determina conseguenze per la patente di guida e né la scadenza della patente di guida determina automaticamente la scadenza della CQC. Pertanto, nel caso di scadenza, sia della patente che della CQC, si applicano in concorso le sanzioni amministrative previste dall’art. 126 del Codice della Strada e il ritiro della patente.

Il documento ritirato viene consegnato alla Prefettura competente e può essere restituito, su richiesta dell’interessato, solo a seguito di documentato adempimento dell’obbligo della prescrizione omessa. La circolare n. 6220/2020 ha introdotto nel punto 4.2 il reato di “incauto affidamento al conducente privo di CQC” che dispone: “nei confronti di chiunque, avendo la materiale disponibilità di un veicolo, lo affida o ne consente la guida a persona che, pur avendo conseguito la patente di guida, non ha conseguito la CQC, quando ne è prescritto il possesso per la guida in Italia ai sensi degli artt. 14 e 15 del D.LGS 286/2005, è soggetto alla sanzione amministrativa di cui all’art. 116, comma 14, CdS.”

Il conducente è tenuto sempre ad avere con sé la patente con il codice “95” oppure la carta di qualificazione insieme alla patente cui è associata. In caso d’impossibilità ad esibire la documentazione vengono applicate le sanzioni amministrative previste dall’art. 180 comma 7 del Codice della Strada.

È bene tenere a mente che quando una violazione viene commessa durante la guida di un veicolo che richiede la CQC, in base a quanto disposto dall’art. 23 del D. Lgs. 286/2005, la decurtazione dei punti viene applicata su quest’ultima e non sulla patente di guida. Quando invece il conducente, titolare della CQC, viola una normativa mentre è alla guida di un veicolo ma in circostanze diverse rispetto a quelle predette, la diminuzione dei punti avviene solo sulla patente di guida.

La CQC è la Carta di Qualificazione del Conducente, un’abilitazione alla guida professionale obbligatoria per tutti i conducenti che trasportano merci o persone su strada e sono alla guida di veicoli con massa a pieno carico non inferiore a 3,5 tonnellate. La certificazione è direttamente collegata alle patenti C, CE, D E DE; pertanto se la patente viene sospesa o ritirata, gli effetti ricadono anche sulla CQC. Chi ha conseguito la patente D e DE prima del 10/09/2009, può ottenere la CQC Persone per documentazione.

CQC persone quiz - Test e esami per conseguire la patente CQC persone

LA CQC può essere conseguita:

  • Per merci (CQC merci): la certificazione integra le patenti C, C1, CE, C1E. Deve essere conseguita da chi trasporta cose per conto terzi e con veicoli avente massa a pieno carico non inferiore a 3,5 tonnellate. Sono inclusi tra questi veicoli i rimorchi e i semirimorchi.

  • Per persone (CQC Persone): la certificazione integra le patenti D, D1, DE, D1E. Viene conseguita da coloro che effettuano, ad uso professionale, il trasporto pubblico di persone alla guida di un autobus con capienza non inferiore a 9 posti oppure di veicoli a noleggio con conducente.

  • Per entrambe le casistiche sopra descritte.

Per i seguenti veicoli invece, è escluso il conseguimento della CQC:

  • Veicoli con una velocità massima non superiore ai 45 km/h. (*+cqc persone quiz**)

  • Veicoli utilizzati dalle Forze armate, dalla Protezione civile, dai Pompieri e dalle Forze dell’Ordine.

  • Veicoli che trasportano materiale e attrezzature utilizzati dal conducente nell’utilizzo della propria attività a condizione però, che l’utilizzo del veicolo non rappresenta la principale attività del conducente.

  • Veicoli utilizzati per il trasporto di merci o passeggeri con finalità non commerciali.

  • Veicoli utilizzati per l’esercitazione alla guida al fine del conseguimento della patente.

La CQC si consegue effettuando un corso di formazione iniziale della durata complessiva di 280 ore (260 di teoria e 20 di pratica) presso le autoscuole. Non è possibile conseguire la CQC come privatista. Il corso di formazione può essere svolto in forma ordinaria o accelerata. Il corso accelerato, della durata di 140 ore (130 di teoria e 10 di pratica) ha una durata minore ma la CQC conseguita è soggetta a delle limitazioni per un periodo di tempo.

Il corso è costituito da due parti: una parte uguale per tutti gli autisti professionali e una parte invece specifica per trasporto di cose o persone. La parte specifica prevede la partecipazione in aula di tre docenti: uno specialista medico, un’insegnante di scuola guida e un esperto di autotrasporto.

Esiste anche la CQC merci che si può conseguire dopo aver compiuto 18 anni di età e che permette di guidare le seguenti categorie di veicoli:

  • Veicoli della categoria C1, C e/o CE per trasporto professionale. Chi ha conseguito la patente C e C+E prima del 10/09/2009 può ottenere la CQC merci per documentazione.

Pertanto per chi ha già conseguito l’attestato di autotrasportatore non è necessario seguire la parte del corso relativa all’autotrasporto, allo stesso modo, chi ha già conseguito la CQC Persone può evitare di partecipare alla parte generale prevista nel corso. Il quiz CQC persone deve essere sostenuto entro un anno dal termine del corso.

L’esame per conseguire la CQC dura 90 minuti e si svolge sotto forma di quiz in maniera informatizzata. Il candidato deve rispondere a 70 domande a risposta multipla. Il test si intende superato se non sono stati commessi più di 7 errori.

Il candidato che non ha superato l’esame, deve presentare nuovamente la domanda di partecipazione e potrà ripeterlo trascorsi 30 giorni dall’ultima prova.

Una volta conseguita la Carta di Qualificazione del Conducente è obbligatorio seguire presso un’autoscuola, ogni cinque anni, un corso di formazione periodica della durata di 35 ore. Il costo per il conseguimento della CQC dipende dalla città nella quale si richiede l’abilitazione.

In linea generale per entrambe le CQC (persone e merci):

  • Parte dagli 850 euro e raggiunge un importo di 4000 euro per la CQC merci.

Il corso di aggiornamento:

  • Costo indicativo di 200 -250 euro.

Spese fisse e burocratiche da sostenere:

  • 50 euro per i bollettini da presentare per fare domanda all’esame.
  • 16 euro di marca da bollo e il costo delle fototessere.

Dopo aver conseguito la CQC, il candidato deve sostenere il costo del bollettino della patente e della visita medica.

arrow-leftcharm-refreshgreen-checkpark-outline-timersmall-arrow-leftuil-pen