arrow-sharparrowarticle-iconcross-iconlogo-darklogo-whitemenu-leftnot-foundpolygonquiz-iconstar-emptystar-fullstar-half
account-outlineapp-storearrow-leftarrow-rightbell-with-red-dotbellbillcartcautioncheckcheckbox-checked-filled-squarecheckbox-squarechevron-downcircel-green-checkclosecountry-aucountry-brcountry-cacountry-decountry-escountry-frcountry-gbcountry-incountry-itcountry-ptcountry-uscross-iconcubodelete-binedit-penemailexternal-linkfilefilesfilterfoldersfooter-applefooter-facebookfooter-instagramfooter-linkedinfooter-play-storefooter-twittergare-with-red-dotgareglobal-minusglobal-plushome-outlinelinklogoutmenupayment-method0payment-method1payment-method2payment-method3payment-method4payment-method5payment-method6payment-method7play-storepolygonquestion-filesearchsendspinnersuccess-thumps-uptelegramterminalwhats-app
4.6 (473 Voti)

Patente Argento: Che cos’è la patente argento?

Patente Argento

Motorizzazione Civile - Quiz Patente Aregento

INIZIA QUIZ

Ecco i prodotti più richiesti... Provali ora!

Over 65 Patente: Tutte le informazioni utili per conseguire la patente argento

12 min. 06/09/2021 14/01/2022

Nasce in Italia, una nuova categoria di patente definita patente argento, con l’aumentare dell’età gli addetti hai lavori hanno voluto realizzare qualcosa d’innovativo per agevolare gli oltre 7 milioni di conducenti che hanno oltre 65 anni. Per questo motivo sono sempre più le autoscuole che hanno ideato un progetto a sostegno di questa categoria.

In particolare si tratta di corsi dedicati ad hoc, per colmare gli eventuali problemi che con l’avanzare dell’età il conducente può riscontrare alla guida, e di conseguenza correggerli.

I problemi che comunemente da una ricerca fatta sul web possono sorgere, e quindi legati a questa fascia d’età possono essere: guida in condizioni climatiche particolari, movimenti lenti e limitati, scarsa capacità di condurre il veicolo con manovre di parcheggio oppure in prossimità di incroci, ancora si possono citare alcuni cambiamenti a livello di udito e vista, per questo motivo con il supporto di personale qualificato si vuole guidare il conducente verso la giusta direzione e farlo abituare al nuovo cambiamento ma con l’approccio e la strategia giusta.

Dopo questa breve premessa, entriamo nel vivo del nostro argomento riguardo la patente argento.

Patente Argento: Che cos’è la patente Argento?

Patente Argento- Tutte le informazioni per superare il corso

Come abbiamo esordito nella prefazione del nostro articolo, per tutti gli over 65 alla guida, è arrivato un corso inedito per eliminare l’ansia e la paura, che potrebbero avare con l’avanzare dell’età tutti gli appartenenti a questa fascia d’età.

Quindi direte un nuovo modo di guidare? Ebbene, in questa sezione cercheremo di chiarire l’argomento nel migliore dei modi, per poi sbobbinare tutto l’occorrente che serve per mettersi alla guida in sicurezza, compresi gli adempimenti burocratici.

Iniziamo subito parlando della Patente d’Argento, un’idea molto importante che arriva in sostegno a tutti coloro che ogni giorno di mettono alla guida che si pone come un supporto valido alla correzione delle criticità che gli over 65 potrebbero riscontrare quotidianamente a bordo del loro mezzo.

Questa categoria di patente argento, in sostanza non prevede lo svolgimento di un’esame, ma rappresenta un metodo certificato di formazione, a chi si trova nella fascia che abbiamo citato, è un progetto che in Italia coinvolge più di 7 milioni di persone appartenenti al bacino d’utenza che si mette al volante.

A questo punto, il conducente sarà affiancato, da personale qualificato appartenente alla scuola guida che insieme al diretto interessato valuteranno i punti di forza e quelli deboli, in modo da trovare una soluzione.

L’obiettivo è sfruttare l’esperienza maturata del candidato, e adattare i cambiamenti degli anni al momento attuale, valutando i cinque sensi e magari i rallentamenti dovuti all’età e, quindi dare suggerimenti per l’over 65 patente.

Con l’istruttore saranno valutate anche le situazioni cosiddette critiche, quali possono essere: il controllo agli incroci, le manovre di parcheggio, la retromarcia, la guida nelle ore di tramonto e quella in condizioni climatiche particolari.

Dalle ricerche svolte via web, possiamo dire che il corso viene svolto in due modalità a scelta del candidato, cioè individuale oppure a gruppo, il candidato sarà dotato di manuale con tutto l’occorrente per la formazione.

Dopo questo corso di formazione e il conseguimento della patente argento, il candidato ritroverà sicurezza e una maggiore libertà di circolazione dovuta anche all’aggiornamento dei nuovi sistemi.

Patente Argento:Rinnovo over 65 patente

Con l’avanzare dell’età, cambiamo anche le modalità del rinnovo della patente di guida, ricordiamo questo è un adempimento obbligatorio e molto importante per tutti i titolari perchè comporta il ritiro immediato dell’abilitazione, ma non preoccupatevi adesso vi forniremo tutte le informazioni e i passaggi da fare per risolvere il problema.

Innanzitutto, il rinnovo avviene per fascia d’età e per periodi che illustreremo più avanti, ci sono delle regole ben precise da seguire per evitare di incorrere un multe salatissime.

La procedura è differente sia per gli under 60 anni che per gli over 60 anni.

Ricordiamo che a causa della pandemia c’è stata una proroga riguardo la scadenza delle patenti di guida.

Ma indipendentemente dello stato emergenziale, tutti i titolari devono perentoriamente controllare lo stato di validità di questo documento, e muoversi per tempo.

Per controllare la data, basta visionare la parte frontale del famoso tesserino rosa, dove al punto 4a è indicata la data di rilascio e al successivo, 4b la prima data di scadenza.

Per ritorna alle fasce d’età, la normativa prevede che i conducenti fino a 50 d’età, devono effettuare il rinnovo ogni 10 anni, mentre chi si trova nelle fascia 50-70, il rinnovo deve essere effettuato ogni 5 anni, salvo particolari patologie.

Mentre, i conducenti tra i 70 e gli 80 anni, dovranno effettuare il rinnovo della patente di guida ogni 3 anni.

Per rendervi più agevole la comprensione, abbiamo voluto realizzare questo schemino:

RINNOVO PATENTE Categoria A

ogni 10 anni fino ai 50 anni ogni 5 anni tra i 50 e i 70 anni) ogni 3 anni dai 70 anni

RINNOVO PATENTE Categoria B

ogni 10 anni fino ai 50 anni ogni 5 anni tra i 50 e i 70 ogni 3 anni dai 70 anni in sù

RINNOVO PATENTE Categoria C

ogni 5 anni fino ai 65 anni ogni 2 anni dopo i 65 anni

RINNOVO PATENTE Categoria D

ogni 5 anni fino ai 60 anni ogni anno dopo i 60 anni

Il Rinnovo non è particolarmente complicato, adesso vediamo i passaggi da seguire, insieme ai documenti da preparare.

Indipendentemente dalla fascia d’età, il rinnovo può essere effettuato già a partite dal quarto mese prima della scadenza presente sulla patente.

Diverse, solo le modalità previste per il rinnovo, quali possono essere un’agenzia di pratiche automobilistiche, una scuola guida autorizzata, la Motorizzazione Civile e l’ASL, ricordiamo che ognuno di questi enti a costi diversi.

Per gli over 60 i documenti richiesti sono:

La visita medica, i due bollettini: il primo di 16 euro sul c/c 4028 come imposta di bollo, mentre il secondo sul c/c 9001 intestato al Ministero dei Trasporti.

Una volta effettuati questi step, il titolare o l’ente a cui si è rivolto per il supporto dovrà presentare il tutto all’ufficio competente.

Sarà inoltre, necessario, presentare un documento di riconoscimento in corso di validità e il codice fiscale, insieme alla patente da rinnovare con le foto tessere.

Solitamente il costo per il certificato medico si aggira sulle 30,00 euro, a cui si aggiungono i diritti regionali che variano in base alla regione: minimo 30 massimo 50 euro.

Ricapitoliamo i documenti necessari:

Ricevute dei due bollettino Documento di Riconoscimento in corso di validità Codice Fiscale Foto Tessere Eventuale Certificazioni attestanti patologie Costi dovuti per il rinnovo La patente da rinnovare

Riepiloghiamo anche i costi:

1 bollettino 10,20 2 bollettino 16 euro 3 Costo spedizione patente 7 4 Costi visita

Adesso cercheremo di rispondere, alla domanda Dove fare la visita per il rinnovo?

Diversi sono gli enti autorizzati per svolgere la visita medica come la Motorizzazione Civile, oppure la Commissione Medica o ancora l’ASL, qui il candidato sarà sottoposto alla dovuta valutazione, e in caso il medico riscontra i requisiti necessari rilascia il certificato insieme all’ok sulla validità della patente.

A questo punto, la Motorizzazione Civile acquisito l’ok del rinnovo provvederà a inviare a casa del titolare la patente.

I tempi per ricevere il nuovo tesserino rosa, solitamente sono 15 giorni da quando si è svolta la visita medica.

C’è a disposizione il numero verde 800-979416 per ottenere informazioni necessarie, se i tempi si prolungano.

Ricordiamo che a causa del COVID-19: ci sono state delle proroghe per tutte le patenti scadute

Per il prolungamento dello stato di emergenza sanitaria, le patenti e i fogli rosa in scadenza o scaduti in questo periodo saranno validi fino al 29 ottobre 2021 in tutto il territorio nazionale.

Patente Argento: Ritiro Patente over 65

In questa sezione, vogliamo rassicurarvi su una bufala che sta facendo il giro del web, nell’ultimo periodo che vorrebbe il ritiro della patente agli over 65 patente.

Tutto falso, il governo non ha mai espresso questo desidero, la notizia fatta circolare quindi è una bufala che vuole attaccarsi a quanto pare a una statistica che vede aumentare i sinistri ad opera degli over 60, secondo cui alla base ci sarebbe un calo dei riflessi e della lucidità.

Nella notizia si parlava di un regolamento innovativo per tutti coloro over 60, ma realmente non c’era niente di vero cosa diversa riguarda il rinnovo della patente che oltre questa fascia d’età è più stringente ma che permette di essere rinnovata anche agli over 80, basta che siano in possesso dei requisiti fisici e psichici previsti dalla legge.

Come abbiamo più volte menzionato nel nostro articolo, il caposaldo sul tema del rinnovo patente rimane l’art. 126 del Codice della Strada, dove al suo interno troviamo la seguente rubrica (Durata e conferma della validità della patente di guida), questo determina che tutte le categorie di patenti: A1, A2, B1, AM, A, B e BE fino ai 50 anni valgono dieci anni.

Superata questa soglia, si abbassano a cinque anni, oltre 70 anni di età, il rinnovo deve avvenire ogni 3 anni.

Ci sono anche altre categorie di patenti che devono essere monitorate costantemente, come C1, C1E, C e CE, queste a differenza delle altre hanno una validità minore fino al 65esimo anno di et, devono essere rinnovate ogni cinque anni.

Superato questo limite valgono per altri due anni, previo controllo da parte di una commissione medica locale, dei requisiti fisici e psichici. Le patenti della categoria D1, D1E, D e DE sono valide invece per cinque anni e, a partire dal 70esimo anno di età, per tre anni.

Per gli over 80 è possibile rinnovare la patente di guida, scende sensibilmente l’arco temporale questa volta a due anni.

Patente Argento: Patente di guida numero over 65

Over 65 Patente- Come correggere le criticità al volante

Per tutti i titolari di patente di guida compresi quelli della patente argento, arriva il giorno che gli venga richiesto di fornire il numero di patente, un’informazione utile e facile da trovare ma che a volte, capita che per diversi motivi non si trovi immediatamente.

Non preoccupatevi, adesso vi indicheremo non solo come trovare in un secondo il numero della patente, ma faremo di più per voi, vi insegneremo come leggere l’interno tesserino plastificato rosa, in modo da non avere più problemi in futuro.

Vi ricordiamo, che questo nuovo formato è in vigore dal 2013, con l’obiettivo di conformarsi agli standard delle patenti europei, su di essa ci sono tanti numeri come potete ben notare.

Al numero 5, potrete individuare subito il vostro numero patente.

Questo numero potrà tornarvi utile in molteplici occasioni, per la lavorazione di pratiche, per conoscere i vostri punti patente che a breve vi indicheremo come fare, per registravi sui vari portali relativi ai servizi auto.

Over 65 Patente: Come leggere la patente di guida over 65

Inoltre, sulla patente potrete trovare altri numeri si sul fronte che sul retro, in altri casi potrete visionare anche dei codici, dove ognuno di essi può avere un diverso significato.

I numeri espressi, possono essere semplici oppure accompagnati dalle lettere.

Mentre per i codici, riportiamo i diversi significati:

Codici della patente europea e significato:

Con il codice 02 indica il sostegno per la comunica o ausiliario uditivo Con il codice 03 si vuole indicare le protesi per gli arti Con il codice 10 siamo davanti a un cambio di velocità adattato Con il codice 15 si indica l’adattamento della frizione Con il codice 20 si indica l’adattamento del sistema di frenatura Con il codice 25 si indica l’adattamento del sistema di accelerazione Con il codice 30 viene indicato l’adattamento del sistema combinato di frenatura Con il codice 35 viene indicato l’adattamento dei comandi Con il codice 40 viene indicato il sistema di direzione Con il codice 42 c’è l’adattamento dei retrovisori Con il codice 43 c’è la modifica del sedile del conducente Con il codice 44 c’è l’adattamenti del motociclo Con il codice 45 ci sono i motocicli con side-car Con il codice 70 viene indicata la conversione della patente Con il codice 71 viene indicato il duplicato della patente Con il codice 78 si indica la guida consentita solo con supporto di cambio automatico Con il codice 96 si indica l’autorizzazione di guidare veicoli muniti di motrice categoria B con massa totale di motrice + rimorchio superiore a 3500 kg e inferiore a 4250 kg.

Patente Argento: Come verificare punti patenti over 65

In conclusione del nostro articolo, cercheremo di rispondere in modo concreto a come poter verificare i proprio punti della patente, attraverso gli strumenti ufficiali indicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ricordiamo che ormai dal 2003 è stata introdotta la modalità della patente a punti, con l’obiettivo di indirizzare gli automobilisti alla prudenza.

Conoscere il saldo dei punti è molto facile, il punteggio è disciplinato dall’art. 126 bis del Codice della Strada è avviene in base all’infrazione.

Importante ricordare che in caso vengano decurtati tutti i punti il titolare dovrà sostenere nuovamente l’intero esame, invece, chi non avrà commesso un ulteriore infrazione nel biennio successivo a quella contestata, potrà ottenere nuovamente i punti decurtati.

Mentre, per i più attenti, cioè coloro che non commettono infrazioni potranno vedersi incrementare il punteggio ogni due anni di due punti fino al raggiungimento massimo di trenta.

Di seguito indichiamo le modalità più frequenti e semplici per verificare i punti.

Il primo è quello di collegarsi al Portale dell’automobilista, dove attraverso la sezione dedicata e previa identificazione potrete conoscere la vostra posizione; Il secondo, invece, è quello di scaricare sullo smartphone l’app, iPatente dove in pochi secondi riuscirete a consultare il vostro profilo; L’ultima soluzione, riguarda, il metodo più tradizionale, ovvero il telefono raggiungibile al n. 848 782 782, fornendo i dati richiesti potrete conoscere in pochi istanti il vostro saldo.

C’è anche un modo per ritornare in possesso dei punti, qualora vi trovate in questa situazione. Vediamo insieme:

L’unico metodo è quello dei corsi svolti presso le scuole guide autorizzate, attualmente si possono recuperare sei punti dopo dodici ore di lezione, in questo caso il candidato non dovrà sostenere nessun esame.

Ricapitoliamo in breve, la normativa in vigore.

La disciplina che indica l’intero quadro delle infrazioni può essere consultata all’interno dell’art. 1256 bis del Codice della strada, dove sono presenti anche i punti che possono essere ridotti in base all’infrazione commessa. Il punteggio iniziale per tutti è 20.

Il saldo punti, può essere verificato attraverso le tre modalità appena indicate, e in base alle vostre esigenze, ricordiamo sempre di rivolgersi a personale qualificato per lo svolgimenti di corsi in vista del recupero punti.

Per quanto riguarda invece, gli eventuali esami da sostenere vi ricordiamo il nostro supporto attraverso l’utilizzo dei nostri simulatori realizzati attraverso le più sofisticate tecniche e in base all’esame che dovrete sostenere.

Noi di easy-quizzz, ci avvaliamo di personale con anni di esperienza sul campo che sa bene come aiutarvi a raggiungere il vostro obiettivo.

Quindi, non mollate mai, perchè con tutti i device oggi a disposizioni studiare è alla portata di tutti, quello che dovete rafforzare è la gestione del tempo dovete individuare nell’arco della giornata, come strutturare i vostri periodi di studio che possono essere suddivisi in più parti e non per forza consecutivi.

Dall’altro canto potete studiare in qualunque momento e in qualunque posto, vi troviate.

Il materiale didattico è anche facilmente reperibile, basta che vi armate di un buon manuale e un buon simulatore e il gioco è fatto, sarete in grado di affrontare in tranquillità qualunque prova.

Noi ci siamo, e tu?

Inizia oggi la tua preparazione !!!

arrow-leftcharm-refreshgreen-checkpark-outline-timersmall-arrow-leftuil-pen