arrow-sharparrowarticle-iconcross-iconlogo-darklogo-whitemenu-leftnot-foundpolygonquiz-iconstar-emptystar-fullstar-half
account-outlineapp-storearrow-leftarrow-rightbell-with-red-dotbellbillcartcautioncheckcheckbox-checked-filled-squarecheckbox-squarechevron-downcircel-green-checkclosecountry-aucountry-brcountry-cacountry-decountry-escountry-frcountry-gbcountry-incountry-itcountry-ptcountry-uscross-iconcubodelete-binedit-penemailexternal-linkfilefilesfilterfoldersfooter-applefooter-facebookfooter-instagramfooter-linkedinfooter-play-storefooter-twittergare-with-red-dotgareglobal-minusglobal-plushome-outlinelinklogoutmenupayment-method0payment-method1payment-method2payment-method3payment-method4payment-method5payment-method6payment-method7play-storepolygonquestion-filesearchsendspinnersuccess-thumps-uptelegramterminalwhats-app
4.6 (489 Voti)

Patente CE: la guida definitiva per l’esame

CE

Motorizzazione Civile - Quiz Patente CE

INIZIA QUIZ

Ecco i prodotti più richiesti... Provali ora!

Quiz Patente C CE: Informazioni utili per superare i temuti quiz patente CE

14 min. 06/09/2021 14/01/2022

In questo articolo troverete la guida definitiva per la patente ce e tutte le informazioni aggiornate per ottenere la patente ce. Inoltre nel nostro sito web - oltre ad avere informazioni su la patente ce - potrete trovare un simulatore di esame con tutte le domande ufficiali dei quiz patente c ce. I nostri quiz patente c ce sono disponibili sia da web, che da tablet, che da cellulare.

Vi ricordiamo inoltre che la patente C CE è una patente superiore dedicata alla guida di veicoli pesanti, se invece non siete interessati alla patente ce vi suggeriamo di consultare le nostre guide per le patenti superiori o speciali.

Se la vostra necessità è quella di guidare veicoli pesanti questo articolo è ciò che fa per voi. Parliamo infatti della patente CE, il titolo che vi permette di guidare autotreni e autoarticolati.

Tramite i nostri quiz patente C CE potrete esercitarvi e acquisire le conoscenze per superare l’esame teorico e l’esame pratico.

Scusate la breve introduzione - ma era d’obbligo. Se siete pronti possiamo passare a una delle domande più importanti che ci si deve porre quando di parla di patente superiore, è quali veicoli si possono guidare. Nel prossimo paragrafo la risposta alla vostra domanda!

Patente CE: Quali veicoli posso guidare?

Patente CE - materiale di studio disponibile per esame patente superiore

Con la patente denominata CE è possibile guidare i seguenti veicoli:

  • Tutti i veicoli per i quali viene richiesta la patente C e le patenti BE e C1E destinati al trasporto di merci con una massa a pieno carico non inferiore a 3,5 tonnellate e non superiore a nove posti passeggeri compreso il conducente.

  • Veicoli composti da una motrice della categoria C e da un rimorchio o semirimorchio la cui massa complessiva non è inferiore a 750 kg.

Per determinare il valore complessivo della massa del rimorchio ammissibile, occorre considerare il rapporto tra la massa complessiva a pieno carico del rimorchio e la massa complessiva a pieno carico della motrice. Il valore non deve superare:

  • 1,5 se il rimorchio (non vengono compresi i semirimorchi) è dotato di un dispositivo di frenatura continua.

  • 1,45 se il rimorchio è un semirimorchio dotato di frenatura continua.

  • 1,0 se il veicolo trainante non è di categoria M1 e ha una massa massima che non supera le 3,5 tonnellate e il rimorchio è costituito da un freno di servizio.

  • 0,8 se i veicoli non dispongono di un dispositivo di frenatura di tipo continuo e automatico. Per le autovetture, gli autoveicoli per trasporto promiscuo di persone e cose e per le autocaravan, il valore della massa rimorchiabile non può essere superiore al valore della tara dei veicoli.

  • 0,5 nel caso in cui il veicolo trainato non dispone di dispositivo di frenatura.

È necessario fare una distinzione tra patente superiore e CQC (Carta di Qualificazione del Conducente). In seguito alle direttive adottate dal Parlamento europeo, è stato introdotto nel nostro ordinamento l’obbligo di conseguire la CQC per chiunque effettui trasporti su veicoli di categorie C, CE, D e DE. La CQC infatti abilita i conducenti alla guida di veicoli destinati sia al trasporto di merci che di persone.

Quiz Patente C CE: Limiti di età

Esiste un limite legato all’età. La patente infatti è infatti conseguibile a patto di aver compiuto 21 anni ed essere in possesso della patente C.

Oltre al limite di età ci sono altri limiti? Per essere considerati idonei al conseguimento della patente superiore ce, occorre avere degli specifici requisiti psicofisici:

  • Acutezza visiva: il candidato deve avere 12/10 complessivi e almeno 4/10 per occhio. La misurazione della vista avviene anche se si è già in possesso di occhiali da vista.

  • Acutezza uditiva: è necessario percepire una conversazione ad almeno 8 metri di distanza. Non sono ammesse protesi.

Per conseguire la patente CE è inoltre indispensabile verificare i tempi di reazione a stimoli da semplici a complessi, luminosi e acustici.

Quiz Patente C CE: Come si consegue la patente CE?

La patente CE, come per tutte le altre categorie di patenti, è costituita da una prima parte teorica e una seconda parte pratica. Una volta superata la prova teorica, si può accedere a quella pratica.

Patente Superiore: L’esame teorico

L’esame teorico riguarda disposizioni di legge in merito ai documenti di circolazione, alle norme sul trasporto di persone e alle precauzioni per la sicurezza in strada. La prova è costituita da 40 domande, il candidato ha a disposizione 40 minuti per rispondere a tutte le domande presenti nel test con un massimo di 4 errori consentiti.

Qualora il candidato non superi la prima prova, può sostenere per una seconda volta l’esame ma dovrà attendere almeno 31 giorni dalla conclusione della prima prova ed entro sei mesi dalla data d’iscrizione. Vi consigliamo quindi di esercitarvi con i nostri quiz patente C CE. Vediamo nel dettaglio come si compone la prova teorica.

Patente Superiore: Quali possono essere le domande presenti nel quiz patente c ce?

Le domande riguardano i seguenti concetti base che sono:

  • Segnaletica stradale (di pericolo, divieto, obbligo, precedenza, segnaletica orizzontale e in riferimento ad ostacoli, sui semafori e degli agenti del traffico).

  • Uso della strada e doveri.

  • Limiti (velocità, pericolo e intralcio alla circolazione).

  • Norme di guida in relazione alle condizioni fisiche e psichiche (alterazioni da alcool, droga, e sostanze farmaceutiche).

  • Distanza di sicurezza e norme sulla circolazione.

  • Comportamento in caso d’incidente stradale.

  • Equipaggiamenti e dispositivi e relative funzionalità: cinture di sicurezza, sistemi specifici per bambini, casco protettivo e abbigliamento ad hoc per la sicurezza.

  • Norme generali (ingombro della carreggiata, circolazione su autostrade e strade extraurbane, trasporto di persone).

  • Patenti di guida, sistema sanzionatorio, documenti obbligatori, uso di lenti o altri apparecchi.

  • Pannelli e simboli integrativi dei segnali.

  • Luci e dispositivi acustici (corretto utilizzo e norme).

  • Spie e simboli.

  • Norme legate al corretto utilizzo del veicolo in relazione all’ambiente (corretto impiego dei dispositivi di segnalazione acustica, consumo oculato del carburante e delle emissioni inquinanti).

  • Contromisure da adottare nello scendere dal veicolo e fattori legati alla meccanica del veicolo (sterzo; sospensioni; freni; pneumatici; luci ed indicatori di direzione; specchietti retrovisori; parabrezza e tergicristallo; sistemi di scarico).

Sono previste inoltre anche domande per valutare la corretta acquisizione delle nozioni riguardanti:

  • Disposizioni riguardanti le fasi di guida e di riposo del conducente come disposto dalla direttiva europea 3820/85 del Consiglio.

  • Disposizioni che regolamentano il trasporto di cose e di persone.

  • Documenti di circolazione e di trasporto, indispensabili per il trasporto di persone e di cose sia al livello nazionale che internazionale.

  • Comportamenti da adottare in caso d’incidente stradale.

  • Precauzioni da adottare in fase di cambio di una delle ruote.

  • Disposizioni che regolano la massa complessiva del veicolo e i limiti di velocità da rispettare.

  • Norme di sicurezza riguardanti sia il caricamento del veicolo (posizionamento e ancoraggio).

  • Responsabilità per il trasporto di passeggeri

Viene valutato inoltre l’acquisizione, da parte del candidato, dei seguenti argomenti:

  • La costituzione e il funzionamento dei motori a combustione interna.

  • Sui liquidi (olio motore, liquido di raffreddamento, liquido lavavetri).

  • Sistema di alimentazione.

  • Sistema di accensione.

  • Sistema di trasmissione.

  • Sistema di lubrificazione e protezione dal gelo.

  • Freno, acceleratore (tipologia di freni, funzionamento, corretto impiego e manutenzione) e ABS.

  • Frizione (funzionamento, componenti, tipologia e manutenzione).

  • Modalità per individuare le cause di un guasto.

  • Montaggio, corretto impiego e manutenzione degli pneumatici.

Superato il quiz patente C CE, viene rilasciato al candidato il foglio rosa per esercitarsi alla guida e ha a disposizione 6 mesi per sostenere l’esame di guida con un massimo di due prove.

Patente CE: L’esame pratico

La prova pratica consiste nel verificare le capacità dei comportamenti alla guida del veicolo. L’esame ha una durata di 45 minuti circa; il candidato viene posto alla guida di un autoarticolato con una massa non inferiore a 18 tonnellate e con velocità di 80km/h o, in alternativa, un veicolo di categoria C con un rimorchio con lunghezza non inferiore a mt e con massa di 18 tonnellate e lunghezza di 12 metri.

Vi consigliamo, prima d’incominciare la prova di verificare:

  • La corretta regolazione del sedile.

  • La corretta posizione degli specchietti retrovisori, la cintura di sicurezza e del poggiatesta.

  • Gli pneumatici, dei freni, dei fari e degli indicatori di direzione.

  • Il servofreno, il servosterzo e i tergicristalli.

  • Controllo del carico (chiusura del compartimento merci, corretto posizione dei teli di copertura, fissaggio del carico).

Quali sono le capacità oggetto di esame?

L’esaminatore verifica, ai fini della sicurezza stradale, che il candidato sia capace di:

  • Agganciare e sganciare un rimorchio o semirimorchio dal veicolo trainante. Il veicolo e il rimorchio all’inizio della manovra devono trovarsi vicini.

  • Manovra di marcia indietro in curva.

  • Parcheggio da permettere la salita/discesa dei passeggeri.

Nelle aree urbane trafficate i comportamenti oggetto di verifica sono:

  • Partenza da fermo (da un parcheggio, da un arresto nel traffico oppure uscendo da una strada secondaria).

  • Frenata e arresto (giusto adeguamento alle circostanze).

  • Guida su un percorso rettilineo (comportamenti adottati nei confronti dei veicoli che provengono dal senso di marcia opposto, anche in caso di spazio ridotto).

  • Corretto posizionamento in curva.

  • Il superamento d’incroci e raccordi.

  • Il cambio di direzione e di corsia.

  • Entrata/uscita dall’autostrada (accelerazione e decelerazione).

  • Sorpasso e superamento di altri veicoli o di ostacoli.

  • Corretto posizionamento nelle Rotonde.

  • Guida nelle Gallerie.

  • Fermata (di autobus/tram).

  • Attraversamento pedonale.

  • Precauzioni da tenere durante la fase di uscita dal veicolo.

  • Attenzione ai consumi (numero dei giri, cambio delle marce, le frenate e le accelerazioni).

  • Attenzione agli specchietti.

  • Attenzione alle precedenze durante la marcia.

  • Distanza di sicurezza.

  • Velocità (rispetto dei limiti di velocità, adattamento della velocità con gli altri veicoli).

  • Riduzione della velocità impiegando altri dispositivi a disposizione diversi da quelli della frenatura.

  • Corretta visuale dei semafori, della segnaletica stradale e dei comandi impartiti dagli agenti del traffico.

L’esaminatore verifica pertanto la corretta padronanza di tutti i comportamenti riportati sopra. Errori di distrazione e di guida che possono mettere in pericolo l’incolumità del guidatore, dei passeggeri e dell’ambiente circostante, determinano il non superamento della prova. L’esaminando deve trasmettere all’esaminatore di aver acquisito tutte le competenze necessarie per guidare un veicolo della categoria DE. Deve avere una guida sicura che tiene in considerazione le condizioni climatiche, della strada percorsa, del traffico ma anche di ciò che avviene nell’ambiente circostante.

Vi ricordiamo che dal 1° novembre 2020, per coloro che conseguono le categorie di patenti BE, C, CE, CI, C1E, D, DE, D1 E D1E su veicoli con cambio automatico, su quest’ultime non vengono annotate restrizioni (cod.78) a condizione che:

  • Il candidato sia già in possesso di una patente di guida ottenuta su un veicolo con cambio manuale in almeno una di queste categorie (B, BE, C, CE, CI, C1E, D, DE, D1 O D1E).

  • Il candidato, durante l’esame pratico ha adottato un comportamento alla guida rispettoso dell’ambiente e dei consumi del carburante e delle emissioni (soprattutto durante la guida su percorsi in salita e discesa; durante la fase di accelerazione e decelerazione).

Quiz patente C ce tutte le informazioni utili per la prova

Patente CE: Per quanti anni è valida la patente C CE?

La patente C CE ha una validità di 5 anni fino al compimento del 65° anno di età. A partire da tale data la durata si riduce a due anni ed è indispensabile ottenere un certificato da parte della commissione medica locale. Dopo i 65 anni non è più possibile guidare autotreni e autoarticolati la cui massa complessiva supera le 20 tonnellate. Questo limite inoltre ogni anno viene alzato fino al compimento del 68° anno di età nel caso in cui il conducente, a seguito di visita medica specialistica, consegua uno specifico attestato che certifichi il godimento dei requisiti fisici e psichici. Ciò è quanto prevede l’art. 16 della legge 29/07/2010 n. 120. Dopo i 68 anni di età la patente può essere rinnovata facendo richiesta alla Commissione Medica Locale della propria provincia.

Patente CE: Quanto costa conseguire la patente C CE?

Occorre innanzitutto fare una distinzione tra il conseguimento della patente CE da privatista o presso un’autoscuola. Nel primo caso, è possibile risparmiare sulle spese legate alla frequenza del corso di teoria. Chi sceglie di conseguire la patente da privatista deve sostenere solo i costi legati alla pratica, oltre il costo previsto per l’iscrizione all’esame di teoria. Il costo per conseguire la patente non è standard ma varia in base alle tariffe applicate dalle singole agenzie. In generale, le spese da sostenere tra l’iscrizione, le lezioni di guida e per l’esame pratico si aggira intorno ai 430 euro. Questo vale sia per chi vuole sostenere l’esame come privatista e sia per chi ha conseguito la patente C a partire dal mese di marzo 2015. Quest’ultimi infatti, per conseguire la quiz patente c ce non sono tenuti a sostenere nuovamente l’esame di teoria in quanto hanno già dimostrato di aver acquisito le conoscenze a seguito del conseguimento della patente C. Per coloro invece che hanno conseguito la patente C prima di marzo 2015 sono tenuti a sostenere anche l’esame di teoria. La prova consiste in un esame in forma orale che viene svolto prima della prova pratica. Tutti gli altri invece, devono sostenere un costo di circa 630 euro comprensivo di: iscrizione alla scuola guida, la frequenza del corso di teoria, le lezioni di pratica e l’iscrizione sia all’esame di teoria che all’esame pratico.

Patente CE: Un riepilogo di quanto visto

La patente CE consente di guidare:

  • Tutti i veicoli per i quali viene richiesta la patente C e le patenti BE e C1E destinati al trasporto di merci con una massa a pieno carico non inferiore a 3,5 tonnellate e non superiore a nove posti passeggeri compreso il conducente.

  • Veicoli composti da una motrice della categoria C e da un rimorchio o semirimorchio la cui massa complessiva non è inferiore a 750 kg.

Per poter determinare il valore complessivo della massa del rimorchio ammissibile occorre considerare il rapporto tra la massa complessiva a pieno carico del rimorchio e la massa complessiva a pieno carico della motrice.

Il valore non deve superare:

  • 1,5 se il rimorchio (non vengono compresi i semirimorchi) è dotato di un dispositivo di frenatura continua.

  • 1,45 se il rimorchio è un semirimorchio dotato di frenatura continua.

  • 1,0 se il veicolo trainante non è di categoria M1 e ha una massa massima che non supera le 3,5 tonnellate e il rimorchio è costituito da un freno di servizio.

  • 0,8 se i veicoli non dispongono di un dispositivo di frenatura di tipo continuo e automatico. Per le autovetture, gli autoveicoli per trasporto promiscuo di persone e cose e per le autocaravan, il valore della massa rimorchiabile non può essere superiore al valore della tara dei veicoli.

  • 0,5 nel caso in cui il veicolo trainato non dispone di dispositivo di frenatura.

Bisogna fare una distinzione tra la patente CE e CQC (Carta di Qualificazione del Conducente). A seguito dell’attuazione nel nostro ordinamento delle direttive europee, è necessario conseguire, oltre la patente CE, la CQC che consente di guidare i veicoli destinati sia al trasporto di merci che di persone.

Per poter conseguire la patente CE occorre:

  • Aver compiuto 21 anni.

  • Aver conseguito la patente C.

È inoltre indispensabile essere in possesso dei seguenti requisiti psicofisici:

  • Acutezza visiva: il candidato deve avere 12/10 complessivi e almeno 4/10 in un occhio. La misurazione della vista avviene anche se si è già in possesso di occhiali da vista.

  • Acutezza uditiva: è necessario percepire una conversazione ad almeno 8 metri di distanza. Non sono ammesse protesi.

Per conseguire la patente CE è necessario superare l’esame di teoria e la prova pratica.

L’esame teorico

L’esame di teoria si svolge in forma scritta ed è costituito da 40 domande con un tempo a disposizione di 40 minuti. Per superare l’esame sono consentiti non più di 4 errori. Se la prima prova non viene superata, è possibile presentarsi nuovamente all’esame teorico non prima che siano passati 30 giorni dall’esito dell’ultimo quiz patente CE. Il candidato ha comunque a disposizione 6 mesi dalla data d’iscrizione per poter effettuare nuovamente l’esame. La prova verte sia sui concetti base e sia su nozioni specifiche e relative al conseguimento della patente CE.

L’esame pratico

L’esame pratico dura 45 minuti durante i quali vengono valutate la corretta acquisizione delle abilità e i comportamenti alla guida che deve adottare il conducente. La prova avviene su un autoarticolato con una massa complessiva di almeno 18 tonnellate, con lunghezza non inferiore a 12 metri e con una velocità massima non inferiore a 80 km/h.

Oggetto della valutazione:

  • Manovre da attuare durante la circolazione stradale.

  • Comportamenti alla guida nelle aree trafficate.

  • Controllo del veicolo.

Durata della patente CE

La patente CE deve essere rinnovata ogni 5 anni fino al compimento del 65° anno di età. A partire da tale data la durata della patente si riduce a due anni ed è indispensabile ottenere un certificato da parte della commissione medica locale. Dopo i 65 anni:

  • Non è più possibile guidare autotreni e autoarticolati la cui massa complessiva supera le 20 tonnellate. Dopo i 68 anni di età:

  • La patente CE può essere rinnovata facendo richiesta alla Commissione Medica Locale della propria provincia.

Costo per conseguire la patente CE

Il costo per conseguire la patente CE varia in base alle modalità tramite le quali si consegue la patente. Se si consegue la patente come privatista:

  • È possibile risparmiare sulle spese legate alla frequenza del corso di teoria. Chi sceglie di conseguire la patente da privatista deve sostenere solo i costi legati alla pratica, oltre il costo previsto per l’iscrizione all’esame di teoria.

Se si consegue la patente iscrivendosi presso un autoscuola:

  • Il costo per conseguire la patente CE non è standard ma varia in base alle tariffe applicate dalle singole agenzie.

In generale, le spese da sostenere tra l’iscrizione, le lezioni di guida e per l’esame pratico si aggira intorno ai 430 euro. Questo vale sia per chi vuole sostenere l’esame come privatista e sia per chi ha conseguito la patente C a partire dal mese di marzo 2015. Quest’ultimi infatti, per conseguire la patente CE non sono tenuti a sostenere nuovamente l’esame di teoria in quanto hanno già dimostrato di aver acquisito le conoscenze a seguito del conseguimento della patente C. Per coloro invece che hanno conseguito la patente C prima di marzo 2015 sono tenuti a sostenere anche l’esame di teoria. La prova consiste in un esame in forma orale che viene svolto prima della prova pratica. Tutti gli altri invece, devono sostenere un costo di circa 630 euro comprensivo di: iscrizione alla scuola guida, la frequenza del corso di teoria, le lezioni di pratica e l’iscrizione sia all’esame di teoria che all’esame pratico.

Bibliografia

Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili

Patenti: le disposizione per il coronavirus

Patenti per mezzi stradali

arrow-leftcharm-refreshgreen-checkpark-outline-timersmall-arrow-leftuil-pen